Charlotte di Pandoro

Print Friendly, PDF & Email

La Charlotte di Pandoro, è una ricetta che ti aiuterà ad utilizzare il pandoro rimasto nei giorni subito dopo il Natale.

In realtà, lo scopo è quello di utilizzare il pandoro rimasto.

Ma in verità ti dico che ogni anno acquisto un pandoro per preparare questo dolce che è buonissimo e a cui non serve la cottura.

La Charlotte si presenta bene e si gusta volentieri, ciò che mi resterà del pandoro lo utilizzerò per altre preparazioni in cui potrò dargli una nuova vita! 😉

Buona Cucina!

Charlotte di Pandoro
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Porzioni8
  • CucinaFrancese

Ingredienti per fare La Charlotte di Pandoro

  • 1/2pandoro
  • 250 gmascarpone
  • 2 cucchiaizucchero
  • 3uova (medie)
  • 5 ggelatina in fogli
  • 100 mlcaffè ( tiepido)
  • 30 mllatte
  • q.b.cacao amaro in polvere (per il decoro)
  • q.b.gocce di cioccolato (per il decoro)

Strumenti utili per fare la Charlotte di Pandoro

Preparazione della Charlotte di Pandoro

  1. Per prima cosa togli la base alla tortiera, ti servirà solamente il cerchio apribile.

  2. Dalla metà del pandoro, che sarà tagliato in orizzontale, ricava 4 fette circolari di uguale spessore.

  3. Conserva i due dischi interi che saranno la base del fondo e quella intermedia della Charlotte.

  4. Taglia in 4 parti il disco rimasto, in questo modo ricaverai gli spicchi che formeranno il bordo della Charlotte.

  5. Appoggia nel piatto il cerchio della stampo e metti all’interno una fetta di pandoro rimasta intera.

    Sarà la base.

  6. Disponi ora gli spicchi che ti servono per il bordo, in verticale appoggiandoli al cerchio.

  7. Con il caffè allungato con il latte, bagna la base di pandoro e gli spicchi del bordo.

    Aiutati con un pennello da cucina o un nebulizzatore, il pandoro deve essere ben inumidito ma non inzuppato.

  8. Metti a bagno i fogli di gelatina in acqua fredda e tienili da parte.

  9. Separa gli albumi dai tuorli.

  10. Monta gli albumi a neve fermissima utilizzando uno sbattitore elettrico.

  11. Aggiungi lo zucchero ai tuorli e montali sempre con lo sbattitore elettrico.

    Aggiungi un cucchiaio di caffè ristretto, il mascarpone e continua a frullare.

  12. Con un cucchiaio, aggiungi gli albumi montati poco per volta ed incorporali delicatamente.

  13. Raccogli la gelatina dall’acqua strizzandola un pochino.

    Mettila in un pentolino con un cucchiaio di acqua e falla sciogliere mescolando a fuoco basso.

  14. Lascia intiepidire la gelatina sciolta e aggiungila alla crema di mascarpone e mescola bene.

  15. Versa metà della crema sulla base di pandoro, distribuiscila bene e spruzza con il caffè.

  16. Appoggia sulla crema il secondo disco intero con una lieve pressione.

  17. Copri con la crema di mascarpone rimasta e livella bene con il dorso di un cucchiaio.

  18. Metti in frigorifero a rassodare per 4 ore.

  19. Trascorso il tempo togli il cerchio dello stampo delicatamente e sostituiscilo con un cordoncino legato non troppo stretto.

    Spolverizza con cacao amaro e cospargi con gocce di cioccolato.

Note e Consigli

Per comodità ti consiglio di preparare il caffè in anticipo e di metterlo insieme al latte, in una spruzzetta per alimenti.

Sarà così pronto da nebulizzare sul pandoro e non correrai il rischio di inzupparlo troppo.

Ho utilizzato solamente il bordo dello stampo per poterlo togliere facilmente dalla torta senza fare danni e soprattutto, ho utilizzato il materiale che avevo disponibile.

Non ho utilizzato la base dello stampo perchè preferivo avere un piatto carino da poter presentare in tavola.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.