Cacciatora di Pollo

Print Friendly, PDF & Email

La Cacciatora di Pollo la preparo spesso in autunno e in inverno, per accompagnare le famose tigelle o meglio crescentine.
 
Ma come vengono chiamate non conto poi tanto, dobbiamo farcene una ragione… 😉 in ogni zona vengono chiamate in modo diverso, da noi sono tigelle anche se la tigella era lo strumento di cottura in un tempo ormai lontano…
 
Comunque, che dir si voglia, la Cacciatora di Pollo è una preparazione a dir poco meravigliosa. Ha un sughetto di verdure e conserva di pomodoro che è l’ideale da raccogliere con una crescentina.
 
Ho utilizzato solamente il petto di pollo tagliato a cubetti per non dovermi preoccupare di ossa e pelle.
 
La cottura viene fatta in pentola a pressione che ne velocizza il tempo ma che, soprattutto, se fatta il giorno prima e lasciata nel tegame chiuso, il pollo diventerà tenerissimo, il sugo bello denso e il sapore intenso e buonissimo.
 
Ti lascio altre ricette preparate con la pentola a pressione.

Buona Cucina!

Cacciatora di Pollo
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per fare la Cacciatora di Pollo

  • 500 gpetto di pollo
  • 300 gvegetali misti, surgelati (cipolla, carota e sedano)
  • 1 cubettodado da brodo
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti per fare la Cacciatora di Pollo

Preparazione della Cacciatora di Pollo

  1. Metti nella pentola a pressione il mix di verdure surgelate per soffritto e l’olio.

    Fai soffriggere fino a quando non vedrai le verdurine diventare quasi trasparenti.

  2. Unisci la conserva di pomodoro con il dado e fai riscaldare bene mescolando.

  3. Aggiungi il petto di pollo tagliato a tocchetti e cerca di farlo immergere nel sugo di verdure e pomodoro.

  4. Chiudi la pentola e portala al sibilo a fiamma medio alta.

  5. Abbassa la fiamma e inizia a calcolare il tempo di cottura.

    Dopo 50 minuti spegni il fornello e lascia riposare così fino al momento dell’utilizzo.

  6. Apri la pentola ormai non più in pressione e verifica se il sugo è della consistenza da te voluta.

  7. Se troppo liquido riscalda a pentola scoperta per farlo restringere quel tanto che serve.

Note e Consigli

Per fare alcune preparazioni preferisco utilizzare una pentola a pressione con interno antiaderente, le trovo fantastiche per preparare gli stufati e per cucinare la polenta.

Con questo tipo di pentola non si corre il rischio di far attaccare il cibo sul fondo, soprattutto se si è alle prime armi con questo tipo di cottura.

Le mie sono da posare su fiamma, ma puoi anche trovare pentole a pressione elettriche come questa, funzionano benissimo ma sono piuttosto ingombranti, desisto per questo motivo, ma se hai un piano di lavoro ampio in cucina te la consiglio proprio.

Di Cookeo ne trovi di molti modelli e di vari prezzi, inoltre puoi scegliere anche tra una serie di accessori puntando su ciò che utilizzi di più quando cucini.

Il pollo alla cacciatora lo puoi preparare con parti diverse di pollo, solo con le coscette oppure con sovraccosce o alette.

Da bambina ricordo che la cacciatora si preparava esclusivamente con coniglio, quindi puoi scegliere in base ai gusti di famiglia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.