Crea sito

Antipasto al salmone e Philadelphia

 Antipasto al salmone e PhiladelphiaL’antipasto al salmone e Philadelphia è tra le preparazioni più veloci che conosco. Puoi decidere anche all’ultimo momento di farlo ti basta avere gli ingredienti in frigorifero e farai in un lampo.

Sono rotolini golosi e saporiti, pratici e rapidissimi da preparare. Sono adatti ad essere serviti come antipasto ma anche ad un rinfresco, o per arricchire una cena a buffet.

Puoi scegliere se utilizzare salmone affumicato oppure no dipende dal tuo gusto personale o da quello dei tuoi commensali.

Il libro per cucinare il salmone non può mancare nella tua libreria, il salmone non è più il pesce delle feste oggi si cucina in molti modi non solo per fare antipasti, in questo libro troverai ricette di secondi e primi sfiziosi. “Irresistibile salmone. Il buono (e il bello) di un pesce…

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di riposo in frigorifero: 60 minuti

Pezzi:  22

Come fare l’antipasto al salmone e Philadelphia

Ingredienti che ti occorrono per preparare l’antipasto al salmone:

  • 200 gr di salmone a fettine sottilissime.
  • 270 gr di formaggio caprino o ricotta o altro formaggio spalmabile.
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere.
  • 1 limone non trattato (la scorza grattugiata)
  • Erba cipollina tagliuzzata e semi di sesamo, di papavero….. q.b.

Procedimento:

  • In una ciotola mescola tutti gli ingredienti tranne il salmone.
  • Quando avrai ottenuto un impasto compatto, prepara 22 palline e mettile in frigorifero a rassodare per almeno un’ora.
  • Trascorso il tempo avvolgi ogni pallina in una fetta di salmone.
  • Falla rotolare bene tra le mani dove avrai messo l’erba cipollina o i semi.
  • Fai aderire bene i semi ad ogni pallina.
  • Allinea le palline su di un vassoio da portata.
  • Conservate in frigorifero fino a 10 minuti prima di servirle.

Scopri altre ricette per preparare gli antipasti

Consigli per variare l’antipasto al salmone e Philadelphia

Se vuoi puoi sostituire il formaggio che ho usato con altro formaggio simile ma spalmabile, deve essere un formaggio morbido ma non appiccicoso. Anche un Philadelphia light se li vuoi rendere più leggeri o un formaggio caprino se preferisci un sapore deciso e meno delicato.

Se ti rimane del salmone lo puoi frullare assieme ad una piccola quantità di formaggio e distribuirlo sopra o di fianco alle porzioni che ha preparato.

Come ti sembra questa ricetta? Hai provato a farla? Se hai suggerimenti scrivili qui sotto nei commenti.

Foto Px

2 Risposte a “Antipasto al salmone e Philadelphia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.