Pan di spagna

In questo periodo sono stata occupata a preparare qualche torta di compleanno, e di conseguenza ho pensato di condividere la ricetta del mio pan di spagna senza lievito. Il pan di spagna è tra le ricette base della pasticceria, essenziale per preparare le classiche torte di compleanno con crema e panna, o altre preparazione tipo zuppa inglese, zuccotto, ecc…
Spesso leggo di ricette che utilizzano il lievito, e spesso il motivo è perché non risulta alto o perché perde il volume dopo la cottura. Ecco, ma il pan di spagna originale è proprio senza lievito e ci sono ben due segreti per ottenerlo alto, soffice, e senza sorprese finali. Vuoi sapere i due segreti? Segui il procedimento.

Pan di spagna
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 75 gfarina 00
  • 75 gfecola di patate
  • 150 gzucchero
  • 5uova (temperatura ambiente)
  • 1 pizzicosale

Strumenti

  • Sbattitore
  • Stampo

Preparazione

  1. Per preparare il pan di spagna classico senza lievito si inizia separando i tuorli dagli albumi. In una ciotola ampia mettete gli albumi insieme a metà dello zucchero e montane a neve ferma con lo sbattitore per almeno 10 minuti.
    N.B.:
    Questo è il primo segreto. Per una buona riuscita è importante questo passaggio, così facendo si ingloba aria, quindi niente più lievito.

    In un’altra ciotola versate i tuorli, insieme allo zucchero restante e lavorate con lo sbattitore formando una crema. A questo punto incorporate gli albumi montati a neve ai tuorli. Lavorate a velocità media e costante per 5 minuti, e piano piano iniziate ad aggiungere la farina e di seguito la fecola. Lavorate un paio di minuti fino a quando non avrete un composto spumoso.

    Prendete un stampo tondo da 24 cm o quadrato 22 x 22, imburrate e infarinate, quindi versateci dentro il composto delicatamente.
    Infornate a forno statico 180° per 40-45 minuti.
    Forno ventilato invece a 170 gradi per lo stesso tempo.

    E’ importante non aprire il forno durante la cottura altrimenti il pan di spagna si sgonfierà e non ci sarà modo di farlo tornare alto.
    Una volta trascorso il tempo, spegnete il forno e lasciatelo chiuso per una quindicina di minuti ancora. In questo modo il pan di spagna non subirà uno scambio di temperatura drastico, e quindi non si sgonfierà. Ecco il secondo segreto.

    Trascorso il tempo sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di estrarre il pan di spagna dallo stampo.

Consigli e conservazione

Con queste dosi otterrete un pan di spagna per una torta a due strati se tagliato a fette spesse, oppure tre strati se tagliato leggermente più sottile.

Il pan di spagna si conserva ben coperto fino a 3 giorni.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.