Croccante alle mandorle – torrone siciliano

Il croccante alle mandorle, o torrone siciliano, è un dolce arrivato da noi con la dominazione araba, quindi più di mille anni fa. Ad oggi si prepara solo con zucchero caramellato e mandorle, ma la ricetta antica originale prevede l’aggiunta di miele, succo di limone e spezie, che io ho omesso, come la cannella.
Al mio paese si prepara principalmente due volte l’anno: per le feste natalizie e per la festa di quartiere a settembre. E’ una delle ricette tradizionali preparate in famiglia che più amo e che mangerei davvero sempre. L’ultima volta che l’ho visto preparare in casa è stato circa 15 anni fa dalla mia nonna, e quest’anno, il giorni di natale ho deciso di replicare io la ricetta. Che dire, il risultato è stato eccellente, tanto che è stato divorato tutto.

croccante alle mandorle
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni15
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gmandorle (sgusciate)
  • 200 gzucchero
  • 20 gmiele
  • 3 cucchiaiacqua
  • 1 cucchiaiosucco di limone

Strumenti

  • Padella – antiaderente
  • Mestolo in legno
  • lastra di marmo
  • ( o 1 foglio di carta forno)
  • Coltello grande a lama liscia

Preparazione

  1. Per preparare il croccante alle mandorle procuratevi una padella antiaderente e mettetela sul fuoco a fiamma medio-alta. Versateci dentro lo zucchero insieme al miele, ai 3 cucchiai di acqua e al succo di limone. Con un mestolo in legno mescolate continuamente fino a quando inizierà a sciogliersi il tutto. Appena il composto inizierà ad assumere una colorazione ambrata versateci dentro le mandorle, quindi mescolate tenendo la fiamma media per 2 minuti. A questo punto togliete la padella dal fuoco. Prendete una lastra di marmo se l’avete, oppure sistemate un foglio di carta forno su un tagliere grande. Versate il composto di mandorle e zucchero, e con il mestolo cercate di dare una forma rettangolare e livellate a vostro piacimento. Lasciate intiepidire.

  2. Appena il composta inizia a solidificare, e al tatto risulterà morbido ma non troppo appiccicoso procedete al taglio. Vi servirà un coltello dalla lama liscia spesso almeno 4-5 cm. Tagliate facendo pressione sul dorso del coltello e formate dei rettangoli della misura che più gradite. Una volta tagliato procedete a separare i rettangoli l’uno dall’altro o finiranno per incollarsi nuovamente tra loro. Lasciate raffreddare completamente sul piano o sulla carta forno per circa 20 minuti prima di servire.

  3. croccante alle mandorle

Consigli e conservazione

Potete decidere se mettere le mandorle intere o tagliarle a metà oppure a scaglia. Potete anche aggiungere della granella di pistacchio di Bronte.
Per aiutarvi con la forma potete mettere la carta forno in una teglia piccola dalla misura 20×25 e versare il composto all’interno fino al momento del taglio.

Il croccante si conserva in barattoli di vetro per almeno 30-40 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.