Pizza capricciosa con melanzane, funghi e piselli

Vi va di gustare una Pizza Capricciosa da leccarsi i baffi? Preparate gli ingredienti che iniziamo!

La pizza capricciosa è una tra le più richieste in pizzeria, è molto ricca di condimenti, i quali possono variare in base al luogo dove viene preparata. Qui in Sicilia in genere viene aggiunto l’uovo sodo ma in casa non piace a nessuno, quindi niente uovo. Questa invece è una variante nata per caso, e per l’esigenza di utilizzare un po’ di condimenti “avanzati” dopo aver preparato le lasagne. Che dire, mai idea fu più azzeccata, ne è uscita fuori una pizza davvero straordinaria!

pizza-capricciosa

Pizza capricciosa con melanzane, funghi e piselli

 

Ingredienti per 3 – 4 pizze in teglia – IMPASTO:

  • 500 g di farina 0
  • 250 g di acqua a temperatura ambiente
  • 2 – 3 grammi di lievito fresco o secco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 – 2 cucchiai d’olio
  • 1 cucchiaio raso di sale

Per condire la pizza capricciosa occorrono:
  • 1 tazza di passata rustica di pomodoro
  • 1 – 2 melanzane fritte
  • funghi trifolati qb
  • piselli già cotti qb
  • 100 g di prosciutto cotto
  • olive nere
  • 250 g di mozzarella
  • olio evo
  • origano
  • sale

Procedimento:

Per prima cosa preparare l’impasto: Setacciate la farina, unite l’acqua, il lievito, lo zucchero e l’olio, iniziate a lavorare  gli ingredienti a mano o nella planetaria e infine aggiungete il sale sciolto in poca acqua. Continuate ad impastare fino a quando formerete un panetto liscio ed elastico. Dividetelo in tre o quattro parti, coprite e lasciate lievitare per almeno 2 o 3 ore lontano da correnti d’aria.

Nel frattempo, preparate tutto l’occorrente per farcire la vostra pizza capricciosa.

  • Friggete le melanzane.
  • Cuocete i piselli insieme alla cipolla e un filo d’olio, regolate di sale e pepe, non appena si saranno ammorbiditi, spegnete e teneteli da parte.
  • Trifolate i funghi con un po’ di olio, uno spicchio d’aglio, sale e pepe.
  • Condite la passata rustica di pomodori con un po’ di sale e di origano.

A questo punto, riprendete l’impasto già lievitato e stendetelo con i polpastrelli nelle teglie leggermente oleate, aggiungete la passata di pomodori e un filo d’olio distribuendoli su tutta la superficie. Infornate le pizze nel forno preriscaldato alla massima temperatura (250°) per circa 15 minuti, dopodichè toglietele dal forno e aggiungete il resto dei condimenti: melanzane, prosciutto, piselli, funghi, olive e mozzarella.

Infornate nuovamente le pizze e completate la cottura per altri 10 minuti. Servite subito.

Cottura con il FORNETTO FERRARI:

Quello descritto sopra è il procedimento per la cottura nel forno tradizionale, se invece siete in possesso del Fornetto Ferrari procedete in questo modo: Accendetelo e fatelo riscaldare per 10 minuti con il il termostato posizionato su 3. Nel frattempo che il fornetto arrivi a temperatura, stendete la pizza e depositatela sulle due palette di legno leggermente infarinate, (non dimenticate questo importante passaggio altrimenti si attaccherà). Disponete i condimenti sulla  vostra pizza e infine fatela scivolare dalle palette direttamente sulla pietra refrattaria del fornetto stesso. Aggiungete un filo d’olio e chiudete subito il coperchio per non far disperdere il calore. Dopo circa 4 minuti, sollevate il coperchio e controllate la cottura, se necessario, con l’aiuto di una paletta d’acciaio girate la pizza di mezzo giro. Richiudete e continuate la cottura per altri 2 minuti. Procedete in questo modo con le altre pizze.

Alcuni suggerimenti: Se vi accorgete che la pizza tende a bruciacchiare in superficie, abbassate la temperatura posizionando il termostato su 2 e 1/2
Non mettete troppi condimenti liquidi sulla pizza (sugo – olio), poichè scivolando sulla pietra molto calda, provocherebbero inevitabilmente fumo e odori di bruciato molto intensi e sgradevoli. Eventuali residui finiti sulla pietra dovranno essere rimossi subito tramite una paletta d’acciaio, questo prima della cottura delle pizze successive.
PULIZIA del Fornetto Ferrari: Dopo ogni utilizzo, lasciate raffreddare completamente la piastra, dopodichè pulitela SOLO con un panno inumidito con semplice acqua. NON usate mai detersivi.

 Buon appetito!

Se hai trovato utile i miei suggerimenti, puoi condividere l’articolo sui social tramite i pulsanti che trovi in alto e in basso a questa pagina, e se ti fa piacere visita e metti “MI PIACE” alla mia pagina FACEBOOK. Grazie!

 

Pizza capricciosa

Pizza capricciosa con melanzane, funghi e piselli

pizza-capricciosa

Pizza capricciosa con melanzane, funghi e piselli

Vedi anche:

Risotto con zucca gorgonzola e cannella

Pizza al pistacchio di Bronte con lievito madre

Pizzette di patate con peperoni rossi e mozzarella

Pepper Pizza impasto per pizza ai peperoni

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.