Crea sito

Crostata all’uva con finta pasta frolla

CROSTATA ALL'UVA

E poi ti ritrovi a fare un piccolo esperimento in cucina e ne esce fuori una crostata all’uva davvero deliziosa e golosissima, con una base molto particolare creata per caso e molto più buona della pasta frolla tradizionale.

Ogni fine settimana preparo il dolce per il pranzo della domenica. Ero in procinto di preparare una sorta di tiramisù. Sennonchè, mentre stavo per iniziare ho avuto l’idea di fare una crostata, ma non con la classica pasta frolla, bensì con i pavesini e gli amaretti che erano già sul tavolo. Così ho cambiato i miei piani e ho iniziato a preparare questa finta pasta frolla: ho tritato i pavesini e gli amaretti e ho aggiunto il burro come quando si deve preparare la base della cheese cake, solo che il mio intento era quello di ottenere un impasto più morbido e un po’ diverso, così ho unito al composto la mia marmellata di pesche. Ho pensato in un primo momento di passare la crostata nel freezer per farla rapprendere ma poi ho cambiato idea e l’ho messa in forno. Non sapevo lì per lì cosa ne sarebbe uscito fuori ma tant’è, ormai era fatta…

Ed eccola la mia crostata all’uva, è stata molto apprezzata da tutti, vi invito a provarla, è davvero strepitosa!

Crostata all'uva con finta pastafrolla

Crostata all’uva con finta pasta frolla

 

Ingredienti per la base:

  • 7 pacchetti di pavesini
  • 100 g di amaretti
  • 80 g di burro
  • 4 cucchiai abbondanti di confettura di pesche (o altra a piacere)

Per la crema al burro:

  • 500 ml di latte
  • 30 g di farina 00
  • 20 g di fecola di patate
  • 80 g di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • aroma vaniglia
  • 20 g di burro
  • uva bianca o mista x la decorazione

Preparazione della base:

Tritare finemente nel mixer i pavesini con gli amaretti. Aggiungere il burro fuso e la confettura. Mescolare bene il tutto e distribuire l’impasto ottenuto nello stampo adatto per crostata, cercando di compattarlo bene.
Ora mettere in forno per circa 15 minuti a 180°(controllare sempre per evitare che si bruci). La base della crostata sarà pronta non appena il bordo comincerà a scurirsi leggermente. Toglierla dal forno e lasciarla raffreddare.

crostata all'uva

Nel frattempo, preparare la crema al burro:

In un pentolino, mettere il latte, la farina  e la fecola setacciate; mescolare con una frusta per evitare che si formino i grumi, poi aggiungere i tuorli, lo zucchero a velo, il burro tagliato a pezzetti e l’aroma vaniglia. Porre il pentolino sul fuoco e continuare  a mescolare fino a quando la crema si sarà addensata.

A questo punto, versare la crema sulla base della crostata e lasciarla raffreddare.

Mentre la crema si raffredda, lavare bene l’uva e asciugarla, poi tagliare a metà i chicchi ed eliminare tutti i semi.

Adesso distribuire l’uva sulla crema e se piace, spolverizzarla con un po’ di zucchero a velo.

Tenere in frigo fino al momento di servire.

Alla prossima dolcezza!

crostata all'uvaCrostata all’uva con finta pastafrolla

Curiosità: lo sapevi che gli acini dell’uva frullati e applicati su viso e collo hanno potere astringente e rivitalizzante per la pelle, ed è utile alla guarigione dell’ Herpes sulle labbra? Fonte: web

Ti potrebbero interessare anche:

Crostì di Pizza Rossa in padella
Rotolo di pollo ripieno al forno
Gnocchi alla pizzaiola
Crocchette di riso ai funghi
Pasta sfoglia fatta in casa

Se ti va, puoi seguirmi anche sulla mia Fan Page: Clicca QUI

Senza titolo-1

 Grazie x la visita! Torna a trovarmi!!! ;-)

COPYRIGHT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.