Crea sito

Zuppa inglese, ricetta tradizionale

La zuppa inglese (che di inglese non ha nulla) è un classico dolce della tradizione italiana, mi piace moltissimo farla e questa volta ho voluto provarla in versione monoporzione e anche a spirale per darle un’aspetto diverso, vi spiegherò come farla, ma alla fine credo che a spirale renda meglio se la si fa intera piuttosto che monoporzione.

Sono partita dal fare un pan di spagna con questa ricetta, ma si possono usare anche biscotti tipo savoiardo o (meglio) i biscotti di Fonni, tipici biscotti sardi chiamati anche (umpf) savoiardi morbidi, poi ho fatto le creme, ho assemblato il tutto utilizzando 10 stampini tondi monoporzione (tipo cuki).

Zuppa inglese

Ingredienti per 10 porzioni

1 pan di spagna (o 250 g di biscotti) (0,60 €)

Crema pasticcera vaniglia

400 ml latte intero (0,48 €)
4 tuorli (0,48 €)
80 g zucchero (0,07 €)
32 g maizena (0,05 €)
una bacca di vaniglia (0,50 €)

Crema pasticcera cioccolato

400 ml latte intero (0,48 €)
1 uovo intero (0,12 €)
2 tuorli (0,24 €)
100 g cioccolata fondente al 70 % (1,00 €)
80 g zucchero 
(0,07 €)
25 g maizena (0,04 €)

Per le bagne

100 ml alchermes (0,50 €)
100 ml Rum (0,69 €)
400 ml acqua ()
100 g zucchero (0,09 €)

Per un totale di 54 centesimi a pozione (se vi fate voi il pan di spagna)

Procedimento 

Per il pan di spagna seguite la ricetta qui, fattelo il giorno prima, se volete usare i biscotti, comprateli :-D. Preparate le creme, per quella alla vaniglia mettete a scaldare il latte con la bacca di vaniglia aperta e raschiata, mescolate le uova con lo zucchero e la maizena, non importa montarle, basta che siano ben amalgamate, versate il latte bollente a filo sulle uova sempre mescolando con una frusta, riportate sul fornello e mescolate sempre tenendo il fuoco basso fino a che la crema non addensa (bastano meno di 5 minuti). Mettete della pellicola a contatto della superficie della crema e freddatela il più in fretta possibile, magari mettendola dentro un contenitore con del ghiaccio, poi riponetela in frigo, Per la crema al cioccolato procedete nello stesso modo che per quella alla vaniglia ma una volta spento il fornello aggiungete la cioccolata spezzettata e fatela sciogliere dentro la crema rimescolando per bene, freddate nella stessa maniera. Preparate le bagne: fatte bollire per 5 minuti (dal bollore) l’acqua con lo zucchero, lasciate intiepidire e dividete in due parti lo sciroppo, in una parte versate l’alchermes e nell’altra il rum.

Ora se volete fare la zuppa inglese classica a strati, dividete il pan di spagna in tre strati e con un coppa pasta della misura degli stampini tagliate 30 dischetti ( non verranno precisi, ma potete usare anche gli sfridi ;-), mettete i primi 10 dischetti negli stampini e con un cucchiaio o con il biberon per bagne, bagnateli con l’alchermes, ora fatte uno strato con la crema di vaniglia, posate un’altro dischetto di pan di spagna e con lo stesso metodo di prima bagnatelo col rum, fatte ora uno strato con la crema al cioccolato, finite con un ultimo dischetto di pan di spagna che potete bagnare con un po’ e un po’ delle due bagne, lasciate in frigo almeno 4 ore prima di consumarli.zuppa inglese tradizionale

Se vi piace l’idea di fare la zuppa inglese a spirale, vi serviranno due sac a poche e una siringa (normale ma senza ago)

Tagliate il pan di spagna a fette per il lungo e arrotolate ogni fetta dentro lo stampino, ora con la sacca a poche col beccuccio liscio da 4 mm circa inserite tra le pieghe del pan di spagna le creme alternandole, poi con l’aiuto della siringa bagnate il pan di spagna alternando le bagne, ed ecco il risultato zuppa inglese spirale

 

Che ve ne pare? Non vi potranno certo dire che è la “solita” zuppa inglese 😉

Se vi va di tenervi aggiornati, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame

Con questa ricetta partecipo all’evento pagina iblog

4 Risposte a “Zuppa inglese, ricetta tradizionale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.