Taralli sugna e pepe, ricetta tipica napoletana

Oggi mi sono fatta i taralli sugna e pepe o meglio ‘nzogna e pepe per guardare la partita (lo devo ammettere a me dello sport non mi frega nulla, ma approfitto delle partite per mangiare cose stuzzicanti e faccio pure finta di capire il fuorigioco:-D ). I taralli sugna e pepe sono tipici napoletani e pare fossero nella versione originale un pane per i poveri e allora sono perfetti per Morti di fame 😀

Taralli sugna e pepe (‘nzogna e pepe)

200 g di lievito madre (0,20 €)
200 g di farina (0,08 €)
150 g strutto (0,93 €)
100 ml acqua
100 g mandorle sgusciate non pelate
(1,60 €)
10 di sale
5 g pepe macinato
1 cucchiaino miele

Il costo totale è inferiore ai 3 euro per circa 700 g di fragranti taralli sugna e pepe, pari a circa 4,50 al kg ben inferiore al costo di quelli comprati.

taralli sugna e pepe morti di fame

Procedimento:

Mettere il lievito a pezzi in una ciotola e aggiungerci l’acqua e il miele, impastare  bene e lasciare riposare per un’ora circa.Nel frattempo tritare grossolanamente metà delle mandorle. Passata l’ora aggiungere al lievito il resto degli ingredienti tranne le mandorle intere, continuare ad impastare fino ad avere un impasto liscio e uniforme. Mettere l’impasto a riposare in una ciotola coperto fino al raddoppio, in questo periodo bastano due ore circa. trascorso il tempi di lievitazione tirar fuori l’impasto e formare dei cordoncini di pasta del diametro di mezzo cm lunghi circa 20 cm, prendere ogni cordoncino e piegarlo in due, attorcigliarlo  e chiuderlo a cerchio (ho dimenticato di fare le foto, appena li rifaccio ve lo mostro). Disporre ogni tarallo così formato in una leccarda da forno lasciando abbastanza spazio fra i taralli perché devono ancora lievitare, infilare delle mandorle intere in ogni tarallo per decorarlo e mettere a lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (nel forno con la luce accesa ci hanno messo un’ora).
Accendere il forno a 200°, spennellare ogni tarallo con acqua. Quando il forno è caldo infornare e cuocere per 15 minuti a 200° con funzione statica e altri 10 minuti a 180° con funzione ventilata, devono dorare bene. Servire i taralli sugna e pepe tiepidi accompagnati da birra freddissima.

Se vi è piaciuta la ricetta dei taralli sugna e pepe, tornate a trovarmi, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-) Sono anche su G+ Twitter

4 thoughts on “Taralli sugna e pepe, ricetta tipica napoletana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.