Crea sito

Spaghetti alla chitarra, ricetta base

Gli spaghetti alla chitarra sono un formato di pasta fresca tipico degli Abruzzi ma ora (ed a ragione) diffuso in tutto il territorio nazionale. Si chiamano alla chitarra perché per realizzarli si usa uno specifico attrezzo che appunto ricorda (per la presenza di “corde” in metallo) una chitarra.

chitarraLa consistenza particolare di questa pasta è dovuta all’uso dei soli tuorli o comunque di un maggior numero di tuorli rispetto ad uova intere, poi ovviamente essendo una ricetta tradizionale ogni famiglia avrà la sua, io seguo questa che vi pubblico, datami molti anni fa da una mia amica. Tradizionalmente gli spaghetti alla chitarra si sposano con ragù di carne, specie ovina, ma sono buonissimi anche col pesce.

 

Spaghetti alla chitarra

Ingredienti per 4 porzioni (abbondanti)

400 g di farina di semola (0,30 €)
8 tuorli (0,96 €)
(tenete da parte gli albumi)

spaghetti alla chitarra

Procedimento

Con la planetaria: mettete la semola con i tuorli e impastate a velocità bassa, se l’impasto fosse troppo duro aggiungete un po’ di albume (circa due di solito ci vanno), impastate fino ad ottenere un composto liscio, sodo ed elastico. Avvolgete in un canovaccio e lasciate riposare un’oretta.
A mano: formate una fontana con la semola e metteteci dentro i tuorli iniziate a incorporare la semola prima con la forchetta e poi con la punta delle dita, aggiungete albumi se necessario, impastate fino ad ottenere un composto liscio, sodo ed elastico. Avvolgete in un canovaccio e lasciate riposare un’oretta.:-D
Passiamo a stendere la pasta
Con la sfogliatrice: stendete i pezzi di pasta alla larghezza massima dei rulli (la sezione degli spaghetti è quadrata, quindi la pasta deve essere spessa quanto lo spazio tra le corde della chitarra) infarinate la chitarra poggiateci sopra la striscia di pasta e passateci sopra col mattarello, la pasta si taglierà sulle corde e voi avrete i vostri spaghetti.spaghetti alla chitarra
A mano: tirate la pasta col mattarello ad uno spessore pari allo spazio fra le corde, tagliate in strisce che stiano per larghezza nella larghezza della chitarra, e per lunghezza ai tre quarti della lunghezza delle corde (la pasta tende ad allungarsi un po’ quando ci passate col mattarello), procedete come sopra.

spaghetti alla chitarra

ATTENZIONE La chitarra normalmente ha due lati con le corde a diverse distanze, per gli spaghetti serve il lato con le corde più strette, con l’altro lato ci si fanno le tagliatelle.

 

Se vi va di tenervi aggiornati, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame

 

2 Risposte a “Spaghetti alla chitarra, ricetta base”

  1. ricordi d’infansia! sai che non ritrovo la chitarra di nonna! mi sa che c’è l’ha zia! voglio provare anche io! ho sempre fatto con la macchinetta della pasta dell’Imperia, ma mi piacerebbe ritrovare i sapori antichi dellu carriatur!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.