Crea sito

Rotolo di coniglio a succhittu, ricetta tradizionale rivisitata

Ieri a pranzo rotolo di coniglio a succhittu,
coniglio arrotolato

mi hanno detto che dovrei fare una raccolta di cucina rotolante :-D, in effetti mi piace fare rotoli vari, si riesce a fare bella figura anche con ingredienti semplici :-).

Il coniglio a succhittu (in sardo vuol dire più o meno “col sughetto) è un piatto tradizionale a casa mia, non so se tipico, ma a casa mia andava tanto, fra qualche giorno vi metto anche la versione classica, oggi vi spiego quella rivisitata che ho mangiato ieri a pranzo, e siccome era tanto anche ieri a cena freddo, ebbene si era buono pure freddo :-D.

Se non mettete le olive e l’olio è anche perfettamente Dukan 😉

Rotolo di coniglio a succhittu (dose per 6/8 persone)
un coniglio da circa 1,8 kg (6, 84 €) l’ho trovato in offerta a 3,80 al chilo
1 carota (0,10 €)
1 costa di sedano (0,10 €)
1/2 cipolla (0,10 €)
2 pugni di capperi sottaceto (0,80 €)
20 olive verdi (0,60 €) 
1/2 bicchiere d’aceto (0,10 €)
1 cucchiaio d’olio (0,10 €)
1 bicchiere d’acqua
sale 

costo a porzione da 1,08 a 1,44 € in base alla fame 😀

Disossate il coniglio (appena riesco a sistemare le foto vi faccio vedere come si fa) o fatevelo disossare dal macellaio, stendetelo sul tagliere e copritelo con un trito grossolano fatto con metà delle olive e dei capperi,

rotolo di coniglio rimetteteci dentro le interiora (io non metto il fegato, lo conservo per fare il ragù di coniglio) e arrotolate, legate e rosolate in tegame con un cucchiaio d’olio e le verdure tagliate a cubetti di un cm circa quando è ben rosolato da tutti i lati sfumatelo con mezzo bicchiere d’aceto e il bicchiere di acqua intiepidita, salate e fate cuocere per un’ora e mezza a fuoco bassissimo col tegame coperto, ogni tanto rigirate il rotolo. Venti minuti prima di spegnere aggiungete le olive rimaste e portate a cottura, spegnete e lasciate intiepidire prima di tagliare a fette, servite cospargendo le fette col “succhittu”. Sono molto soddisfatta della rivisitazione a rotolo, infatti è rimasto tutto umido e perfetto, mentre in quello normale a pezzi capitano delle parti più asciuttine specialmente da freddo, invece così era perfetto.

6 Risposte a “Rotolo di coniglio a succhittu, ricetta tradizionale rivisitata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.