Crea sito

Panzerotti ripieni, ricetta lievito madre

I panzerotti sono una delle cose più buone del mondo e sono anche molto versatili: si possono farcire in mille modi e si possono fare sia fritti che al forno, io li ho fatti oggi per testare una variazione col lievito madre alla ricetta delle girelle di pizza, con metà impasto ho fatto le girelle e con l’altra metà ho fatto dei panzerotti ripieni di ricotta e pancetta.

Panzerotti ripieni

Ingredienti per 20 panzerotti

per la pasta
180 g farina 00 (0,06 €)
180 g semola (0,12 €)
210 g lievito madre (0,15 €)
200 ml latte (0,12 €)
30 ml acqua
10 g sale
1 cucchiaino di zucchero

per il ripieno
200 g ricotta (0,35 €)
100 g pancetta a cubetti (1,20 €)
pepe

Totale: circa 10 centesimi a panzerotto

panzerotti morti di fame

Procedimento:

Intiepidire l’acqua e scioglierci dentro il lievito madre con lo zucchero, dopo 2 ore mescolare le farine, salarle e aggiungerle al lievito, se si usa l’impastatrice montare il gancio e impastare aggiungendo man mano il latte intiepidito, lavorare per almeno 10 minuti, se si impasta a mano creare la fontana con le farine e mettere al centro il latte col lievito, inglobare la farina poca per volta e impastare per almeno 20 minuti. Coprire e mettete a lievitare tutta la notte, l’impasto deve raddoppiare di volume. Preparare la farcia: mescolare la ricotta con la pancetta a cubetti (o prosciutto o quel che vi piace) e pepe. Una volta che l’impasto ha lievitato sgonfiarlo e metterlo in una spianatoia infarinata, li aiutandosi col mattarello infarinato stenderlo fino ad un altezza di circa 3 mm. Con un coppapasta rotondo di circa 10 cm di diametro ritagliare tanti dischi di pasta, rimpastare velocemente gli avanzi e ripetere fino a finire l’impasto, mettere una cucchiaiata scarsa di farcia in ogni disco e richiuderlo a mezzaluna, premere molto bene i bordi, infarinare un telo o delle taglie foderate di carta da forno e poggiarci i panzerotti pronti, coprire con della pellicola e lasciare lievitare ancora in ambiente caldo per almeno 4 ore, oppure accendere il forno a 50° per 5 minuti, spegnerlo e metteterci dentro la leccarda con i panzerotti per due ore. Una volta che saranno ben lievitati scaldare dell’olio e friggerli, oppure accendere il forno e portarlo a 250°, metterci i panzerotti e cuocere col forno ventilato per 15 minuti, se il vostro forno è solo statico ci vorranno almeno 20 minuti, comunque dal colore vi renderete conto se sono cotte o no. Potete farcire i panzerotti con tutto quello che la fantasia vi suggerisce, ricordandovi però che se troppo liquidi rischiate che scappino in cottura.

Se non avete il lievito madre potete usare, per la pasta, la ricetta delle girelle, regolandovi su quella per dosi e tempi di lievitazione.

Se vi è piaciuta la ricetta dei panzerotti ripieni tornate a trovarmi, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-) Sono anche su G+ Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.