Crea sito

Mousse al gianduia, ricetta torta gianduia

La Mousse al gianduia, o meglio la mousse leggera al gianduia oltre ad essere una parte del nostro dolce al gianduia si presta benissimo anche ad essere usata da sola per un dessert dopo pasto semplice e delizioso. La gelatina che si usa per la mousse al gianduia è quella paneangeli, perché le gelatine non sono tutte uguali (non è questione di meglio o peggio) e le dosi di questa mousse sono tarate su questa gelatina, quindi cambiandola potreste non avere lo stesso risultato. Come sempre la ricetta la devo a Pinella

torta gianduia morti di fame

Mousse al gianduia

Ingredienti (per due torte da 22 cm)

325 ml latte intero

560 g cioccolato gianduia
750 g panna fresca
12 g gelatina (paneangeli)

mousse al gianduia morti di fame

Procedimento

Mettere i fogli di gelatina a rinvenire in 60 g d’acqua, non andrà strizzata, ma usata gonfia d’acqua, quindi l’acqua va pesata e si deve lasciare che l’assorba tutta. Montare la panna e tenerla al fresco, mettere il latte a bollire e appena bolle spegnere il fuoco e versarci dentro la gelatina mescolando bene, contemporaneamente (non è difficile 😀 ) far fondere il cioccolato (io lo metto in microonde un minuto per volta), versare il latte sul cioccolato fuso in tre volte, ogni volta incorporando bene prima di procedere con la parte successiva, mettere il contenitore con la crema in acqua fredda e portare la crema alla temperatura di 40°, usate un termometro o fate il confronto con una persona con la febbre alta, ma col termometro è meglio, che a volte la gente finge di stare peggio di quanto non stia in realtà :-D. quando la crema sarà a 40° aggiungerci la panna montata inglobandola piano piano per non smontarla, io prima metto due cucchiaiate o tre di panna nella crema e mescolo senza particolare attenzione, poi faccio colare la crema sopra la panna e inglobo man mano con movimenti dal basso verso l’alto, chiudere con della pellicola la mousse al gianduia ( o metterla in un contenitore col coperchio ermetico) e conservarla in frigo fino al momento dell’uso.

A domani con la sesta ricetta per questo splendido dolce :-)

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Quarta parte

Sesta parte

Se vi è piaciuta questa ricetta, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-)

 

12 Risposte a “Mousse al gianduia, ricetta torta gianduia”

      1. accidenti, troppo tardi!
        (come si fanno a mettere le faccine?? volevo metterne una che ride)
        Sono ancora in tempo però per chiederti se la gelatina tortagel va bene come gelatina neutra per la glassa.

        1. No, devi usare quella che sembra sciroppo di glucosio la trovi nei negozi di cake design e simili

  1. Ciao Rita, posso sapere quando pubblicherai la prossima parte?
    Avevo intenzione di fare domani questa torta ma penso manchi ancora la ricetta del pan di spagna e poi la disposizione degli strati.

    ciao e grazie

    1. Domani, la pubblico nel primo pomeriggio, intanto inizia a fare le varie parti, non si usa il pan di spagna, ma la tenerella di Santin la ricetta la trovi qui https://blog.giallozafferano.it/mortadifame/variazioni-su-tema-la-tenerella-di-santin-triplo-cioccolato/, usa la ricetta originale che è all’inizio del post, non le mie variazioni, cuocila nella leccarda da dolci livellandola bene con una spatola, fai cuocere per 10 minuti.
      Domani sono a casa tutto il giorno, quindi se ti serve fai un fischio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.