Il rotolo per non rotolare

Vi ricordate che avevamo comprato il pollo in offerta?

Ecco, uno ha fatto questa fine: dopo averlo disossato (datemi 2 giorni e vi metto le foto di come lo faccio, non è un metodo perfetto, ma funziona 😀  ) l’ho trasformato in un rotolo farcito, buono, economico e personalizzabile all’infinito 😉

Ecco i fotogrammi del pollo disossato

Nel corso degli anni ci ho messo dentro di tutto: avanzi di salumi e formaggi e verdure sull’orlo del suicidio se volevo rinnovare l’assortimento in frigo, oppure ingredienti presi apposta per dargli dei tocchi stagionali o esotici come funghi  o pancetta o cuori di bambù, se lo servite sul couscous o sulla polenta o col riso bianco è diventa un piatto unico in un attimo ;-).

Per la versione base che basta almeno per 6 porzioni ho usato:

un pollo da un kg e100 che disossato è diventato da 800 g (1,83 €)

400 g di  braciole di coppa di maiale che ho poi tritato (1,28 €)

4 uova (0,40 €)

1 cucchiaio d’olio (0,10 €)

2 spicchi d’aglio (0,07 €)

500 ml di brodo (lo faccio con la carcassa del pollo di cui sopra facciamo 10 centesimi và)

Abbiamo quindi un costo a porzione di 0,61 € .

Ok per prima cosa metto 2 uova a bollire (si può dire sodare o è meglio assodare? Boh, vabbè fate due uova sode 😀 ) e con le altre due faccio una frittata, potete se volete anche metterci qualche erbetta e spezia a vostro gusto, io sono molto democratica  vi lascio mangiare a vostro gusto :-).

Bene ora ho un bel pollo steso sul tagliere

ci adagio sopra la frittata (se volete metterci delle fette di pancetta fatelo ora prima della frittata)

sistemo sopra la frittata la carne di maiale macinata lasciando da un lato due cm liberi per chiudere meglio il rotolo

dispongo artisticamente le uova sode ( questo è il  momento di aggiungere se volete i pezzi di formaggio o salumi o verdure che avevate in frigo)

ed inizio ad arrotolare con perizia (mi piace come suona, sembro una persona seria)

continuo stando attenta a pressare bene la carne senza far scappare le uova, manca la foto dell’uovo che sguscia fuori e di me che lo inseguo lungo il tavolo con le mani unte 😀

finisco di arrotolare e compatto bene il salsicciotto

rincalzo le estremità e inizio a legare

taglio un pezzo di spago da cucina lungo circa 4 volte il rotolo, normalmente non lego gli arrosti prima per il lungo come vedete nella foto, ma in questo caso lo faccio per sicurezza visto che le uova hanno già dimostrato istinti di fuga

procedo normalmente  fino ad ottenere  un salamotto così

bello vero? Fa quasi tenerezza :-D.

Bene il più è fatto, ora soffriggo l’aglio a fettine nel cucchiaio d’olio e faccio rosolare per bene da tutti i lati il nostro rotolo

aggiusto di sale, aggiungo due mestolate di brodo e faccio andare per una mezz’oretta rivoltando ogni tanto la carne e  bagnando di brodo se necessario,

Una volta cotto spengo il gas (è una buona idea spegnere il gas quando finite di cucinare si risparmia un sacco :-D), faccio riposare qualche minuto e procedo (Nico) a tagliare le fette, impiatto più o meno artisticamente e mangio.

Questo è un piatto molto adatto a noi semidisoccupati, infatti tra disossare e rotolare un’oretta ci passa, se voi lavorate fatelo la domenica :-D. Oppure fatevi disossare il pollo dal macellaio, ma allora il prezzo del piatto minimo triplica, io vi ho avvertito, poi non date la colpa a me se spendete di più LOL.

PS io l’ho fatto senza olio in versione basic per non rotolare 🙂

 

Se vi va di tenervi aggiornati, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame

Precedente La frutta fa bene... ricetta classica torta di mele Successivo Matteo Renzi e la cucina digeribile :-D

26 commenti su “Il rotolo per non rotolare

  1. Che bello!!!! L’altro giorno al super stavo per comprare un pollo intero in previsione delì tuo post, ho disossato un coniglio, un cosciotto di cinghiale, riuscirò anche col pollo spero, però aspetto le tue dritte! Sei sempre più brava! Smakkete, e buona domenica! 🙂

    • Rita il said:

      wow il coniglio, non mi sono ancora cimentata, ci pensavo proprio stamattina mentre sistemavo le foto del pollo. Spero di farcela per domani 😉
      Buona domenica

  2. afabica il said:

    altro che ligth……sembra finanche troppo ricco. ti do un avvertimento:il nostro cervellino impiega 15 anni a memorizzare il nuovo peso acquisito, se sgarri ritorna da solo soletto al punto di partenza. comuqnue deve essere buono e se CI insegni a disossare magari ci provo.

  3. anita il said:

    ammiro molto il pollo disossato, aspetto la tecnica con ansia…se non è perfetta già mi piace di più!!!!
    Bravissima Ritina, questo mi pare un piatto sontuoso per i morti di fame….si fa bella figura a portarlo in tavola…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.