Hamburger di pesce saporiti, ricetta di riciclo

 

Gli hamburger di pesce sono una furbissima idea per riciclare del pesce avanzato, si fanno benissimo con qualunque tipo di pesce sia lessato che cotto in altri modi, oltretutto sono anche un modo carino di far mangiare il pesce ai bambini, magari dandogli delle forme buffe. Io li ho fatti superlight e adatti alla dieta Dukan ;-), ovviamente mettendo al posto del parmigiano una fettina di formaggio light spezzetato. 

Hamburger di pesce

 (dosi per 4 hamburger)

100 g pesce cotto (avanzo)
2 uova
(0,18 €)
20 gr amido di mais
 (0,06 €)
un cucchiaio di parmigiano (0,15 €) 

insomma 10 centesimi a porzione 😉crochetta di pesce

Sbattete le uova con l’amido e il parmigiano, aggiungete il pesce spezzettato e mescolate, dovete ottenere un composto piuttosto sodo, formate 4 hamburger o polpette o ciò che vi pare 😀 e mettetele in una padella antiaderente ben calda, rigiratele dopo un minuto, dopo un altro minuto abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 10 minuti rigirando ogni tanto. Potete anche cuocerle in forno a 180° per 15 minuti.

Per fare il cuore di pomodoro che ho usato per decorare il piatto, basta tagliare un pomodorino oblungo (tipo piccadilly) obliquamente e ruotare una delle due metà infilzate con uno stuzzicadenti, ed ecco un decoro carinissimo e veloce. 

 

Precedente Crostata di ricotta con marmellata di arance e gocce di cioccolato, ricetta golosa Successivo Quando la cucina va a rotoli, il mio primo contest

17 commenti su “Hamburger di pesce saporiti, ricetta di riciclo

  1. Ciao Rita, anche io amo il riciclo, oltreché dei cibi, anche quello della roba e per fortuna so cucire, così mi diletto a trasformare le tende da sipario a pacchetto, i cappotti in giacca, i vestiti stretti, con aggiunte di stoffe analoghe eccetera. Di questi tempi ben venga il riciclo in tutti i settori, solo così, molte famiglie potranno sostenere la crisi. Io sono sarda, quindi puoi capire bene l’intensità degli effetti di questa crisi, come si sentano. Di una cosa sono certa però, molti giovani si stanno avvicinando ancora una volta alla terra. Qui stanno sorgendo diverse aziende a conduzione familiare che occupano i giovani. Non voglio divagare, perché ho già trattato tutti questi argomenti a me cari, nel mio blog. Stasera cercavo una ricetta per riciclare del pesce spada e dell’orata di mare, ed eccola qui, l’ho trovata. Grazie mille, ti aggiungerò nei blog da seguire, fai anche tu col mio? Grazie ancora. Giurtalia dalla Sardegna.

  2. bellissima idea il tuo blog!!!!
    ti inserisco tra i mie preferiti perchè , al giorno d’oggi, si DEVE risparmiare sul cibo e poi per solidarietà perchè sono una ex cassintegrata e non so quanto ancora mi terranno al lavoro….
    ti inserisco nel mio blogroll tra i blog che seguo perchè voglio che tutti capiscano che si può mangiare bene con poco. spero vorrai ricambiarmi la cortesia , e vorrai inserirmi trai blog che segui, se ti piace ilo mio. ti abbraccio e grazie per le tue belle idee!!!!

    • Rita il said:

      Grazie davvero, mi dispiace per la tua situazione, appena posso (ho la connessione a singhiozzo)ti aggiungo volentieri al mio blogroll 🙂

  3. Cara Rita
    disoccupata o no, la cucina del riciclo merita uno spazio più ampio per mille motivi..farò questa stessa ricetta sotto altre forme e ..complimenti, facessero tutti cosi!
    cioa ap resto
    fulvia

  4. DanielAnurai il said:

    Rita credo proprio che visiterò spesso il tuo blog, sto facendo la Dukan, che è costosissima, e non mi era mai venuto in mente l’hamburger di pesce! Lo farò oggi stesso grazie per l’idea un bacione!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.