Crea sito

Gli oli aromatizzati dal corso con Fabio Tacchella

Gli oli aromatizzati sono state una delle prime cose che abbiamo visto al corso con Fabio Tacchella, sono una risorsa in cucina e danno sprint con facilità a molti piatti.
Gli oli aromatizzati, quante volte avete provato a fare l’olio al peperoncino ottenendo un olio non particolarmente aromatico con un brutto deposito nel fondo della bottiglia? Ecco oggi vi spiego come ottenere oli aromatizzati perfetti e molto sicuri dal punto di vista batterico.
In pratica con questo metodo si ottengono oli aromatizzati in pochissimo tempo rispetto ai metodi classici, il metodo deriva da tecniche di conservazione di aromi che vi spiegherò man mano. Le ricette in questo caso sono variabili: la quantità degli aromi è variabile in relazione al gusto che volete ottenere e alla forza dell’aroma scelto, iniziamo col peperoncino quello fresco di mia madre è molto forte e io ne ho usato due di misura medio/grande. L’olio che ho utilizzato è extravergine di oliva, ma di gusto piuttosto blando.

Oli aromatizzati: peperoncino

2 peperoncini piccanti 
1/2 l olio EVO

oli aromatizzati morti di fame

Procedimento:

Lavare i peperoncini, tagliarli a filetti e tamponarli con carta da cucina per eliminare un po’ di umidità, mettere il peperoncino in un contenitore adatto al microonde e coprirlo con l’olio, scaldare per due minuti alla massima potenza, l’olio deve appena intiepidire e il peperoncino deve asciugare pian piano, quindi si lascia riposare per almeno 10 minuti e si ripete ‘operazione per almeno 5 volte. Dopo ogni passaggio assaggiare, imbottigliare e conservare al buio.

Oli aromatizzati: aglio

25 g aglio pelato
1/2 l olio EVO

olio aglio morti di fame

Procedimento:

Pelare l’aglio e levare il germoglio centrale, tagliarlo a filetti, metterlo in un contenitore adatto al microonde e coprirlo con l’olio, scaldare per due minuti alla massima potenza, l’olio deve appena intiepidire e l’aglio deve asciugare pian piano, quindi si lascia riposare per almeno 10 minuti e si ripete ‘operazione per almeno 5 volte. Dopo ogni passaggio assaggiare, imbottigliare e conservare al buio.

Oli aromatizzati: rosmarino

2 rametti rosmarino
1/2 l olio EVO

olio al rosmarino morti di fame

Procedimento:

Lavare il rosmarino e asciugarlo molto bene, metterlo in un contenitore adatto al microonde e coprirlo con l’olio, scaldare per due minuti alla massima potenza, l’olio deve appena intiepidire e il rosmarino deve seccare, quindi si lascia riposare per almeno 10 minuti e si ripete ‘operazione per almeno 5 volte. Dopo ogni passaggio assaggiare, imbottigliare e conservare al buio.

Potete usare questo metodo per fare oli aromatizzati di qualunque aroma, tranne quelli idrosolubili, prestate molta attenzione ai tempi del microonde, infatti l’olio NON DEVE MAI friggere, quindi se vi sembra che l’olio si scaldi troppo, diminuite i tempi in forno e aumentate quelli di riposo. Io ho lasciato gli aromi dentro l’olio, ma con uno scopo puramente scenografico, infatti con questo metodo non c’è bisogno di infusioni per lungo tempo.

Se vi è piaciuta la ricetta degli oli aromatizzati, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-)

Sono anche su G+

Twitter

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.