Crea sito

Giornate tristi, meglio il silenzio

Stanno succedendo cose orribili, volevo darvi una bella notizia, ma non me la sento, aspettiamo domani.

Il terribile attentato di ieri mi ha sconvolto per la sua assurdità e crudeltà e non sono riuscita a scrivere nulla, chi può essere tanto cinico da perseguire i suoi scopi colpendo dei ragazzi? Chi può essere tanto bastardo (si bastardo) da mettere una bomba davanti ad una scuola. Una ragazza di 16 anni morta, altri ragazzi feriti, possono far raggiungere chissà che scopi? Non lo so, non ci capisco più nulla, ma tanto come al solito in Italia non si arriverà mai a nessuna verità giudiziaria, forse storica, ma certo non giudiziaria, e le verità storiche mi hanno stufato, sono troppo vecchia ormai per aspettarle :-(.

E stanotte mi sono svegliata per una scossa, per me lieve, ma stamani ai tg ho visto quanto grave è stato il terremoto, due giorni di seguito due terribili notizie, ma a pensarci bene ogni giorno ci sono tragedie, solo che i tg ci dicono quali sono meritevoli della nostra commozione e quali no.

Basta, ho scritto già troppo, finirei per passare dal dispiacere alla rabbia, e da arrabbiarsi ci sarebbe davvero

A domani amici miei, domani riiniziamo a parlare di cibo e risparmio, ma oggi non me la sento.

2 Risposte a “Giornate tristi, meglio il silenzio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.