Crea sito

Frittelle di cavolfiore, ricetta riciclo

Adoro le frittelle di cavolfiore, mia madre le faceva spesso perché lei ama il cavolfiore, figuratevi che pur essendo una persona molto economa e attenta alle spese, per il cavolfiore dimentica anche le regole di base, infatti è l’unica cosa che compra anche fuori stagione, a casa mia le primizie non erano contemplate, ma il cavolfiore si :-D. Lo cucina in tanti modi e in quantità, solo che a noi non è che facesse impazzire, quindi quando avanzava (per fortuna spesso) ci faceva queste semplici frittelle. E siccome a  me le frittelle di cavolfiore piacciono non sempre aspetto che avanzi la materia prima :-D, a volte me lo lesso apposta :-P. Inoltre con delle varianti sono ottime per eliminare piccoli avanzini dal frigo, ieri ho usato del Gruyere ma a volte ci metto anche avanzi di salumi o atri formaggi. Per le dosi sotto in metà ho messo il formaggio (circa 50 g).

Frittelle di cavolfiore

Ingredienti per 4 porzioni

350 g cavolfiore cotto (0,50 €)
2 uova (o 1 uovo e due albumi) (0,24 €)
60 g farina (0,02 €)
sale
varie
olio per friggere
(0,60 €)

totale: circa 36 centesimi a porzione (se usate l’olio solo per questo)

frittelle di cavolfiore morti di fame

Procedimento

Schiacciate con una forchetta il cavolfiore, preparate una pastella molto densa con le uova e la farina, salatela leggermente e unitela al cavolfiore, se decidete di metterci anche formaggi o salumi aggiungeteceli e mescolate il tutto, mettete in freezer il tutto. Mettete l’olio a scaldare e quando è caldo buttare dentro l’olio il composto a cucchiaiate (non troppo grosse), cuocete controllando che l’olio mantenga una buona temperatura, devono dorare ma cuocere anche dentro, ci vorranno circa 5 minuti. Servite le frittelle di cavolfiore ben calde, ma comunque anche fredde a merenda sono buonissime :-D.

Se vi è piaciuta questa ricetta, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.