Focaccine di ricotta – pratzireddas de arrescottu, ricetta sarda

Le focaccine di ricotta o meglio pratzireddas de arriscottu sono dei soffici panini con taaaanta ricotta quasi la metà del peso totale, per me sono uno dei pani più buoni che ci siano e lasciano tanta libertà infatti la ricotta si può mettere a gusto stando attenti a bilanciare le proporzioni dei liquidi, e lavorandola più o meno si ottiene un pane più o meno liscio, io lo preferisco con i grumi di ricotta :-D, ma si possono ottenere dei panini tipo quelli al latte semplicemente impastando un po’ di più la ricotta. Questa volta ho usato la farina Antiqua macinata a pietra tipo 2, che devo dire ha un ottimo profumo e ha dato un tocco di rusticità maggiore a dei panini che già io preferisco un po’ rustici.

Focaccine di ricotta – pratzireddas de arrescottu

Ingredienti per un kg e 200 g di focaccine 

500 g farina 

530 g ricotta
250 g acqua
20 g sale
10 g lievito di birra
1 cucchiaino zucchero o miele
farina per infarinare 

focaccine di ricotta

Procedimento

Sciogliere il lievito di birra in 50 dei 250 g di acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero o miele, impastare la farina con il lievito disciolto e aggiungere acqua tiepida continuando ad impastare, aggiungere il sale, continuare ad impastare finché l’impasto non prenderà corda, l’impasto deve essere piuttosto sodo perché la successiva aggiunta di ricotta lo ammorbidirà, più ricotta metterete dopo più sodo dovrà essere l’impasto, formare una palla e mettere a lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (circa due ore). Scolare bene la ricotta dal suo siero (potete usare il siero in sostituzione di parte dell’acqua per impastare) e aggiungerla all’impasto lievitato inglobandola bene, più a lungo la lavorerete più liscio diverrà l’impasto, io lo preferisco più grumoso e mi limito a inglobarla delicatamente senza scioglierla del tutto. Con l’aiuto di un po’ di farina formare delle palline da circa 100 g (l’impasto sarà abbastanza appiccicoso) e poggiarle su una placca da forno infarinata o foderata con carta da forno, disporre le palline distanziate e lasciarle ri-lievitare per un’ora/un’ora e mezzo (raddoppio circa) sempre in luogo tiepido e lontano da correnti d’aria. scaldare il forno a 250° e infornare per 20 minuti circa.

focaccine di ricotta morti di fame

pratzireddas de arrescottu morti di famepratzireddas de arriscottu morti di fame

Se vi è piaciuta la ricetta delle focaccine di ricotta – pratzireddas de arriscottu tornate a trovarmi, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie 🙂
Sono anche su G+
Twitter

”Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra” 

contest morti di fame

 

Precedente Piadina sfogliata, ricetta Successivo Zabaione in microonde, ricetta furba

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.