Risotto spinaci e stracciatella

RISOTTO SPINACI E STRACCIATELLA Quando arrivano i primi freddi amo preparare i risotti e questa volta ho realizzato un risotto saporitissimo che (stranamente) è stato approvato anche dalle piccole di casa. In realtà la sera prima avevo preparato degli spinaci al burro, semplicemente saltati in padella con burro ed aglio ed alla fine avevo aggiunto del parmigiano, ne era avanzata una porzione ed ho pensato di frullarla ed aggiungerla al risotto. Se decidete di preparare questo risotto basterà cuocere gli spinaci prima (vi spiego più avanti come fare) e se magari ne fate un po’ di più diventa anche una buona occasione per mangiare un po’ di verdura che, almeno in casa mia, non è tanto amata! Ma ora seguitemi in cucina, vi spiego come preparare il risotto spinaci e stracciatella!

Se vuoi seguirmi su Instagram, clicca QUI

Ti aspetto nella mia pagina Facebook che trovi cliccando qui  e su Pinterest cliccando qui

risotto spinaci e stracciatella
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura16 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti per il risotto spinaci e stracciatella per 4 persone

320 g riso Carnaroli
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
Mezza cipolla (grattugiata)
200 g spinaci, cotti, bolliti (o 4 cubetti di spinaci surgelati)
Mezzo bicchiere vino bianco
4 cucchiai parmigiano grattugiato
60 g parmigiano grattugiato
50 g stracciatella
q.b. acqua
q.b. sale

499,75 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 499,75 (Kcal)
  • Carboidrati 66,00 (g) di cui Zuccheri 0,57 (g)
  • Proteine 16,96 (g)
  • Grassi 15,77 (g) di cui saturi 5,71 (g)di cui insaturi 2,84 (g)
  • Fibre 2,21 (g)
  • Sodio 426,84 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 120 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Preparazione del risotto spinaci e stracciatella

Per preparare questo risotto procederemo in modo classico, ma prima vi spiego come preparare gli spinaci: se utilizzate gli spinaci freschi dovrete lavarli e cuocerli in padella con poco olio o bollirli semplicemente in abbondante acqua salata, se invece utilizzate degli spinaci congelati a cubetti, basterà scaldarli in padella fino a cuocerli completamente, poi li mettiamo da parte.

In una pentola mettiamo a scaldare l’olio e la cipolla grattugiata, appena questa inizia a sfrigolare aggiungiamo il riso e continuiamo a mescolare sempre su fiamma vivace. Capiremo che il riso è ben tostato quando nel girare farà un suono quasi metallico, a questo punto aggiungiamo il mezzo bicchiere di vino bianco e facciamo sfumare.

Con l’aiuto di un frullatore ad immersione riduciamo gli spinaci in crema (se dovessero risultare troppo asciutti aggiungiamo qualche goccio d’acqua) ed appena il vino è sfumato aggiungiamo la crema di spinaci al risotto.

Mescoliamo bene e dopo circa un minuto aggiungiamo l’acqua, qui fate attenzione alla quantità di acqua da aggiungere, se fosse troppa non si consumerebbe durante la cottura del riso (circa 16 minuti) ed otterremo un risotto troppo acquoso, vi consiglio dunque di aggiungere una quantità di acqua sufficiente a coprire il riso per circa 1 cm, poi aggiungeremo l’altra poca alla volta durante la cottura.

Quando il riso sarà cotto, abbassiamo la fiamma ed aggiungiamo abbondante parmigiano grattugiato, mescoliamo bene ed impiattiamo.

risotto spinaci e stracciatella

Decoriamo il piatto con dei cucchiaini di stracciatella che, una volta mescolati al risotto, si scioglieranno creando una deliziosa cremina.

Domande più frequenti

In questa sezione trovate le risposte alle domande più frequenti sulla preparazione del risotto spinaci e stracciatella, se non trovate quello che state cercando non esitate a scrivermi!

Come conservo il risotto avanzato?

In frigo ben coperto, il giorno dopo sarà rassodato e potremo realizzare degli arancini da impanare leggermente con del pangrattato e potremo cuocerli in forno o friggerli.

E se non ho la stracciatella?

Possiamo sostituirla con della burrata o con della mozzarella a dadini che, con il calore del risotto, inizierà a filare!

INSTAGRAM cliccando qui

GOOGLE NEWS cliccando qui

FACEBOOK cliccando qui

PINTEREST cliccando qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da mollichedizucchero

47 anni, un marito , due figlie piccolissime ed una passione sfrenata: i fornelli !!! Il blog nasce per raccogliere e proporre in maniera semplice, tutti i miei esperimenti culinari... Sono bene accetti consigli, suggerimenti e critiche :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.