PESTO GENOVESE

La ricetta del pesto genovese è sicuramente una delle ricette più provate e dalle mille interpretazioni, in ogni casa ne esiste una versione ed oggi voglio condividere con voi quella che ho realizzato l’altra sera, presa dal sito del consorzio del pesto genovese. Quest’estate ho piantato del basilico in giardino e devo dire che, nonostante le scarse cure, è diventata una pianta enorme, appena tornata dalle vacanze mi sono decisa ed ho preparato il mio pesto genovese fatto in casa.

Se avete del buon basilico non esitate a prepararlo, in casa prepariamo spesso la pasta al pesto ma devo dire che spesso lo utilizzo per insaporire pietanze come rotoli di frittata o focacce ed il risultato mi ha sempre sorpresa.

pesto genovese

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 50 gr di foglie di basilico
  • 6 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di pecorino sardo
  • 1 spicchio d’aglio di medie dimensioni (io ne ho messi 2 piccoli)
  • un pizzico di sale grosso
  • un cucchiaio abbondante di pinoli sgusciati (il mio era un cucchiaio e mezzo)
  • circa 120 ml olio extravergine d’oliva

pesto genovese

Il primo passaggio da seguire per la preparazione di un ottimo pesto genovese, è quello della pulizia e del lavaggio delle foglie di basilico: le ho lavate accuratamente sotto acqua corrente e poi asciugate con estrema cura per evitare che restassero bagnate e si compromettesse il colore delle foglie ( tendono ad annerire ).

pesto genovese

Nel boccale del mixer ho messo tutti gli ingredienti ad eccezione dell’olio, ho fatto partire le lame ed ho iniziato ad aggiungere l’olio a filo, fino a terminarlo del tutto. Continuate a far lavorare il mixer fino ad ottenere una salsa granulosa ma omogenea, con la classica consistenza del pesto e dopo qualche minuto otterrete il vostro pesto genovese fatto in casa. Se volete potete utilizzarlo direttamente così, appena preparato, se invece intendete congelarlo mettetelo in un contenitore adatto alla conservazione in freezer, chiudetelo ermeticamente e poi conservatelo pure. Quando deciderete di utilizzarlo scongelatelo qualche ora prima e, se necessario, aggiungete (una volta scongelato) qualche altra goccia di olio extravergine d’oliva.

Vi ringrazio per aver letto la ricetta e vi aspetto nella mia pagina facebook che trovate qui, se volete anche ricevere gratuitamente via email le mie nuove ricette, potete iscrivervi alla newsletter cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.