Pesto light

L’estate è ormai volta al termine e anche le piantine di basilico del mio giardino, nonostante le continue attenzioni del nonno, ci stanno abbandonando. Allora prima che le foglie diventino del tutto gialle e appassite ho raccolto le migliori per realizzare l’ultimo pesto di stagione.

Ho deciso di fare un esperimento e di creare una ricetta un po’ più leggera, ovvero eliminando quasi del tutto l’olio ma ottenendo comunque una consistenza morbida e cremosa grazie alla presenza della ricotta salata grattugiata al posto del parmigiano! È un formaggio dal sapore più intenso, che io adoro e che si sposa alla perfezione con il basilico!


Dosi
per 1 vasetto da circa 100 g

Tempo di preparazione 15 minuti


Ingredienti
130 g di basilico fresco
30 g di pecorino romano grattugiato
30 g di ricotta salata grattugiata
1 cucchiaino di olio EVO
20 g di pinoli
sale, pepe q.b.


Preparazione
Scegliere delle foglie di basilico ben verdi, staccarle dai rametti, lavarle con acqua fredda e asciugarle accuratamente con carta assorbente.

Nel bicchiere di un frullatore inserire tutti gli ingredienti uno alla volta: l’olio EVO, i pinoli, il basilico, i due tipi di formaggio, il sale e il pepe. Azionare il robot ad una velocità medio alta fino a frullare tutti gli ingredienti insieme per ottenere un pesto liscio e cremoso; se il composto dovesse risultare troppo asciutto aggiungere ancora un filo di olio.

Conservare il pesto in frigorifero in barattoli di vetro ben chiusi, coprendolo con uno strato di olio per evitarne l’ossidazione e avendo cura di creare un nuovo strato di olio ogni volta che lo si utilizza.

Consumare entro qualche giorno.
Se si vuole conservare il pesto più a lungo, creare delle monoporzioni di pesto in piccoli bicchieri di plastica e congelare, in questo modo si conserva per 2-3 mesi. Scongelare prima dell’utilizzo.

Precedente Rigatoni alla gricia Successivo Patate veloci in padella