Marmellata di fragole

La colazione è il pasto che preferisco e molto spesso inizio la mia giornata con delle fette biscottate ricoperte da uno strato consistente di marmellata inzuppate nel latte. Ho trascorso tutto l’inverno gustandomi le marmellate che ho preparato lo scorso anno, ma siamo a maggio e mi sono ritrovata ad aver finito tutte le mie scorte, davvero tutte!

Quindi mi sono subito messa all’opera, questo mese offre uno dei miei frutti preferiti: le fragole! Non avevo mai provato a realizzare una marmellata con le fragole, ma penso che ora la farò tutti gli anni! Semplicemente strepitosa, dolce al punto giusto e delicata, nel latte è una meraviglia!

I passaggi sono pochi e semplici e otterrete una marmellata di fragole gustosa, con pochi zuccheri aggiunti, come sempre, e soprattutto sarà fatta con le vostre mani, sana e senza conservanti!


Dosi
per circa  3 vasetti

Tempo di preparazione 1 ora + 1 ora


Ingredienti
1 kg di fragole biologiche
250 g di zucchero
(aroma di vaniglia/vanillina)


Preparazione
Lavare e asciugare accuratamente le fragole eliminando eventuali segni o ammaccature sulla parte esterna, eliminare anche le foglioline superiori. Tagliare la frutta a piccoli pezzetti (se non vorrete ottenere una marmellata con pezzi di frutta) oppure in 4 parti. Mettere le fragole in una ciotola, aggiungere lo zucchero e la vaniglia, amalgamare bene tutti gli ingredienti e lasciar riposare per almeno 1 ora.

Trascorso il tempo di riposo trasferire la frutta in una pentola dal fondo spesso e cuocere per circa 40 minuti a seconda del tipo di consistenza che vorrete ottenere; se non gradite i pezzi di frutta nella vostra confettura passatela al minipimer.

Trasferire immediatamente la marmellata in vasetti di vetro (che avrete precedentemente sterilizzato, chiudere il tappo ben saldo e capovolgere i vasetti in modo da creare il sottovuoto fino al completo raffreddamento.

Conservate i vasetti di marmellata nella dispensa, o comunque in un luogo fresco e asciutto.

Precedente Torta di ricotta, pere e cioccolato Successivo Pasta con ragù di rana pescatrice