Un bicer de vin, bevilo se vai dalla estetista

Un bicer de vin, vale a dire un bicchiere di vino ( in dialetto veneto), bevilo se vai dall’estetista. Chissà che ti stordisca piacevolmente prima dello strappo del tuo manto erboso. Ovviamente te lo sto suggerendo con un pò di ironia, ma il fatto è che il vino, se rosso, porta una quantità impressionante di benefici per la salute che davvero non ci crederesti.

Se avrai la voglia di continuare a leggere ti stupirai nel realizzare, se già non lo sai, quanto numerose sono le proprietà del vino rosso. Ti assicuro che se non sei un bevitore abitudinario, il vin rosso finirà per non mancare sulla tua tavola ed un consumo equilibrato senza superare la dose consigliata di un bicchiere al dì sarà impresa ardua.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Un bicer de vin, bevilo se vai dalla estetista

Ma se beviamo tutti i giorni un bicchiere di vino cosa accade al nostro organismo?

  • Riduce il rischio di morte . Forse ne avevi sentito parlare, però è confortante sapere che in natura abbiam un prodotto così efficace da agire come protettore della salute salvandoci dalla morte dovuta a molte cause diverse. “Come affermano i ricercatori europei il consumo deve restare intorno ai 22-32 grammi di alcol al giorno”
  • Diminuisce gli effetti del fumo: il vino corregge alcuni danni provocati dal tabacco. Ad esempio quelli provocati “ai vasi sanguigni, sia per rilassamento sia per vasodilatazione”.
  • Previene le malattie cardiovascolari: se consumato con regolarità e in quantità moderata. Secondo gli scienziati “il vino rosso riduce la possibilità di soffrire di una malattia coronarica, diminuisce la produzione del colesterolo “cattivo”, aumentando quello “buono””.
  • Ha un effetto anticoagulante e anti-trombotico: mi dispiace per chi non ama il vino rosso però se volete ottenere dei buoni risultati occorre il consumo regolare della quantità consigliata di vino rosso. Infatti ” i consumatori sporadici hanno una minore quantità di fibrinogeno,  glicoproteina del sangue che ne regola la coagulazione”.
  • Previene la comparsa di arteriosclerosi: malattia causata “dalla degenerazione delle arterie. Il vino permette di combatterne i sintomi fino ad impedirne la comparsa. L’arteriosclerosi si verifica quando i vasi sanguigni perdono la capacità di rilassarsi”.
  • Regola la pressione arteriosa: il consumo eccessivo di alcol provoca ipertensione, questo penso lo sappiate già. Però ” bere un bicchiere di vino (250 ml) ha l’effetto contrario per le persone che ne soffrono perché riduce la pressione dopo aver mangiato”.
  • Riduce la formazione di calcoli renali: Avere i calcoli renali non è affatto piacevole tuttavia la bella notizia è che “il consumo quotidiano di vino rosso riduce il rischio di sviluppare i calcoli ai reni”.
  • Evita la comparsa della malattia di Alzheimer: E chi non si spaventa all’idea di maturare questa malattia. Però la nota positiva è che le ricerche dimostrano che un componente presente nel vino rosso ha effetti neuroprotettori, impedendo così lo sviluppo di questa malattia.

Altri benefici di un bicer de vin rosso

  • Previene la demenza
  • Riduce il rischio di artrite reumatoide
  • Previene l’influenza e i raffreddori
  • Riduce la possibilità di soffrire di cancro alla gola
  • Aiuta a mantenersi svegli o vigili
  • Favorisce la digestione
  • Migliora la circolazione del sangue
  • Riduce il rischio di diabete
  • Previene l’invecchiamento precoce delle cellule della memoria
  • Migliora le condizioni delle vene varicose
  • Evita il cancro alla prostata
  • Favorisce l’assimilazione delle proteine
  • Migliora le condizioni della pelle
  • Fa bene alla vista e previene malattie come la retinopatia diabetica
  • Riduce il dolore e il fastidio delle emorroidi
  • Diminuisce i sintomi delle allergie grazie alle sue proprietà antistaminiche
  • Evita la formazione di coaguli di sangue

Ora ditemi se non vi ho convinto di bere quel mezzo bicer de vin al dì. Francamente sapevo solo di alcuni dei benefici qui elencati. Ma una cosa forse a prova concreta di quanto specificato è che mia nonna e con lei anche la sorella sono state longeve.

Mia nonna se nè andata all’età di 90 anni nell’anno 2000, era fumatrice e beveva un quarto di bicchiere di lambrusco a pasto. Sua sorella superò i 100 anni, fumava anche lei e il vino a tavola non mancava mai.

Grazie Barbara di Esteticamente Corpo (Pietra Ligure, SV) per la sua collaborazione.

Fonte delle informazioni “….” QUI

SEGUIMI/SEGUICI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Torna alla HOME

Qualche altra idea? Tra le mie ricette prova questi piatti:

Bruschette con i finferli, Ricetta bruschette

Crostata di strudel, Ricetta dolce, Ricetta crostata

Fegato alla veneziana, Ricette carne

Pastina in brodo vegetariano, Ricetta minestra vegetariana

Peperonata in padella, Ingredienti e procedura

Polpette di pollo senza uova, ricetta riciclo gustosa

Sformatini di patate e piselli, Ricetta senza uova

Spaghetti alla carbonara, Ricetta primo piatto

Tortino di patate e pancetta

Dalla mia Rubrica SocialConsigli e Ricette motivazionali:

Quando sei triste, Ricetta

Insonnia bastarda, Ricetta per favorire il sonno

Ricetta per aumentare determinazione e stima in te stessa

Ricetta per stimolare le azioni positive

Storia di una zucchina verde, Fiaba di una Ricetta golosa


SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Torna alla HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.