Risotto con le capesante, Ricetta

Risotto con le capesante un primo piatto saporitissimo che si realizza in poco tempo e che ti riempe la casa con il suo inconfondibile profumo di mare. Una vera goduria che ti prepara ancor prima di andare a tavola al desiderio di consumare quanto prima un piatto così delizioso.
Se siete alla ricerca di un primo piatto per occasioni speciali come la Vigilia di Natale, il Capodanno, la Pasqua o una cena con un menu a base di pesce eccovi nel posto giusto. Nulla ripaga meglio della genuinità del pesce di mare, della semplicità nella preparazione dei piatti senza però rinunciare alla bontà proprio come potrebbe essere quello di preparare per i vostri commensali questo risotto con le capesante.
Seguitemi qui sotto per la procedura di preparazione del risotto.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Risotto con le capestante
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 160 gRiso Arborio
  • 120 gCapesante (Fresche e già sgusciate)
  • 3/4 bicchieriProsecco
  • 1 lBrodo di pesce
  • 1Scalogno (piccolo)
  • q.b.Basilico
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1Burro (noce)
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione del Risotto con le capesante

Su una spianatoia, separate la polpa bianca delle capesante dal corallo ( la parte rossa delle capesante) insieme a quella di color grigiastro.
Tagliate a pezzetti la polpa bianca delle capesante e mettetele da parte. Tagliate in 2 parti il corallo e la parte grigia delle capasante e conservatele separatamente dalla polpa bianca.
Tritate finemente lo scalogno e trasferitelo in un tegame ampio. Aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e imbionditelo leggermente. Aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Sfumate con il prosecco mescolando.
Non appena il vino sarà evaporato aggiungete il corallo e la parte grigiastra delle capesante e iniziate ad aggiungere poco alla volta mestoli di brodo di pesce ben caldo per non far perdere la cottura al riso. Dopo 5 minuti di cottura unite anche la polpa bianca delle capesante messe da parte. Terminate la cottura del risotto. A fiamma spenta mantecate con una noce di burro e mescolando aggiungete una spolverata di basilico. Il vostro Risotto con le capesante è pronto.
Per un effetto più scenico potete usare le conchiglie delle capesante al posto dei piatti e decorare con foglioline di basilico.

  1. Risotto con le capestante

Note

I tempi di cottura variano in base al tipo di riso che scegliete. Io ho usato il riso Arborio, con una cottura di circa 20/25 minuti. La scelta del riso non è vincolante, se userete un riso Carnaroli otterrete ugualmente un ottimo risultato, ma ricordatevi di valutare i tempi per unire le capesante al risotto.

Come brodo per cucinare il risotto ho utilizzato l’acqua di cottura delle mazzancolle che hanno regalato al risotto un sapore strepitoso. Inutile dire che per un risotto a base di pesce l’ideale sarebbe quello di usare un brodo di pesce per esaltarne il sapore. Se non disponete di altro pesce potrete usare il brodo vegetale, ma sarebbe davvero un peccato!

Trovo che l’aggiunta del parmigiano a termine della cottura del riso e durante la mantecatura, non si addica ad un risotto di pesce come questo, dove le capesante sono generose in fatto di gusto e sapore.

Il profumo di spezie ed erbe aromatiche non devono sovrastare il profumo e il sapore del pesce.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Torna alla HOME 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.