Crea sito

Crostata alla marmellata di amarene

Crostata alla marmellata di amarene

Crostata alla marmellata di amarene che ho dovuto preparare senza una bilancia.
Come metro di misura ho utilizzato un semplice bicchiere da tavola.

Crostata alla marmellata di amarene, Ricetta Crostata

Tempo di esecuzione: 60′
Grado di difficoltà: media
Ingredienti per una torta di 20 cm di diametro:
farina: 3 bicchieri pieni  /  zucchero: 1 bicchiere  /  lievito per torte: mezza bustina  / uova: 1 e mezzo  /
sale: un pizzico  /  burro: 125 gr  /  fialetta di vaniglia: 1  /  buccia di arancia: q.b.  /  latte: q.b.  /  zucchero a velo: q.b.

Per il ripieno:
marmellata di amarene: q.b. / liquore dolce (cognac o brandy o ramazzotti o un pò di martini): un cucchiaino

Procedimento per questa Crostata alla marmellata:

Su una spianatoia mettete la farina, lo zucchero, il lievito, la buccia di arancia e il burro.
Mescolate il tutto e spezzettate il burro tra le dita.
Quando quest’ultimo lo avete lavorato bene ve ne accorgete dal colore dell’impasto farinoso che risulta omogeneo.
Unite l’uovo e la parte bianca o rossa di un secondo uovo, la fialetta di vaniglia e il sale.
Per rendere morbido, elastico e più facilmente gestibile l’impasto potete aiutarvi con un pò di latte che renderà la crostata più soffice.

Crostata alla marmellata

Dividete l’impasto in due parti e stendete la base della torta che bucherellerete quà e là con una forchetta.
Create un rotolo che costituirà il bordo della vostra torta (io non avevo uno stampo).
Prendete la marmellata di amarene.
Prima di stenderla mettetela in un bicchiere e diluitela un pò con un cucchiaino di liquore dolce.
Potete usare il Ramazzotti o il Martini o il Cognac o il Brandy, sconsiglio il Rum, è troppo secco .
Mescolate e stendetela sulla base della torta.
Fate 6 rotolini con un pò dell’impasto che avete tenuto da parte e sistemateli delicatamente sulla spiana di marmellata fino a toccare i bordi.

Infornate con modalità normale alla temperatura circa di 180° per 20’/25′ a seconda del vostro forno.
Lasciate che si raffreddi prima di trasferirla su un piatto, altrimenti si spezzerà in più punti.
Spolverate un pò di zucchero a velo e servite.

Nota.

Se aumentate i tempi di cottura più la torta sarà croccante, ovviamente senza bruciarla.
Per una crostata alla marmellata più soffice e morbida togliete dal forno appena uno stuzzicadente trapassa la pasta senza lasciare residui.
Perciò attenzione alla cottura, può fare molto la differenza.

Crostata alla marmettata


Per seguire le mie pubblicazioni unisciti ai miei fans QUI !


Qualche altra idea? Tra le mie ricette prova questi piatti:

Bruschette con i finferli, Ricetta bruschette

Crostata di strudel, Ricetta dolce, Ricetta crostata

Fegato alla veneziana, Ricette carne

Pastina in brodo vegetariano, Ricetta minestra vegetariana

Peperonata in padella, Ingredienti e procedura

Polpette di pollo senza uova, ricetta riciclo gustosa

Sformatini di patate e piselli, Ricetta senza uova

Spaghetti alla carbonara, Ricetta primo piatto

Tortino di patate e pancetta

Dalla mia Rubrica Social, Consigli e Ricette motivazionali:

Insonnia bastarda, Ricetta per favorire il sonno

Ricetta per aumentare determinazione e stima in te stessa

Ricetta per stimolare le azioni positive

Storia di una zucchina verde, Fiaba di una Ricetta golosa

14 Risposte a “Crostata alla marmellata di amarene”

    1. Grazie Mary …. è vero una crostata si apprezza a tutte le ore…. mannaggia per la linea…. mi occorrerà un mese di palestra e uno di intense camminate per smaltire la ciccia messa su solo in 15 giorni… ehheh ehe … però almeno potrò dire di non aver rinunciato a tante buonissime pietanze sotto queste feste natalizie… 🙂 buona giornata Clara

    1. Ero ospite da mia sorella durante queste feste di Natale e più volte mi son detta: ma come si fa a non avere una bilancia in cucina?.. 🙂 eppure è proprio così… con i mezzi che ho avuto per fare questa torta devo darmi qualche pacca sulla spalla… ehhehh ….. grazie luisa sei davvero carina…buona giornata.. Clara

    1. grazie Isabella… ho visto dei dolci nel tuo blog che potrebbero essere tranquillamente essere scambiati per delle sculture…. 🙂 Clara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.