Crea sito

Capesante gratinate al forno, Ricetta antipasto

Capesante gratinate al forno, esulto sempre di gioia quando le mangio e le cosiglio senza dubbio a chi apprezza la carne dei molluschi.  Le migliori al mondo sono quelle dell’alto Adriatico e il periodo migliore per consumarle è quello compreso tra maggio ed agosto, fino a quando comunque inizia il fermo biologico con cui si applica il divieto di pesca allo scopo di agevolare il ripopolamento  del  mare. Quelle che sono commercializzate durante il fermo biologico non sono ovviamente nostrane. Le capesante si trovano comunque nei nostri banchi di pesce tutto l’anno, anche se la vendita è certamente più propizia sotto le festività natalizie sull’onda della grande richiesta da parte del consumatore. Se potete però e con il vantaggio dei costi contenuti, vi suggerirei di preferirle nell’intervallo di tempo sopra indicato.
Conoscete le origini di questo nome? Deriva dal medioevo ed è stata utilizzata in più modi.  E’ stata utilizzata dai sacerdoti per eseguire i battesimi ed è diventata in seguito un oggetto di interesse anche per i pellegrini, i quali giungevano a piedi il santuario di Santiago nello spirito di raggiungere una meta  e una volta arrivati si legavano la conchiglia concava della capasanta al collo o al bastone.

Capesante, Claretta cucina

Per riconoscerne la freschezza il mollusco deve avere colori brillanti e non deve essere spento. Per chi avesse voglia di approfondire: http://www.cibo360.it/alimentazione/cibi/pesce/capesante.htm
Qui trovate invece i valori nutrizionali: http://www.copego.it/it/capasanta-goro-italia

Tempo di cottura: 40” circa
Ingredienti per due persone:
Capesante: 4  / Prezzemolo: 1 ciuffo senza esagerare  / Parmigiano: 2 cucchiai  /  Pan grattato: q.b.  / Olio extra vergine: q.b.  / sale: q.b.

Procedimento: Preparate il trito di prezzemolo. In una ciotola disponete il parmigiano e un cucchiaino di pan grattato. Mescolate e aggiungete il prezzemolo. Facendo attenzione versate un po’ di olio extra vergine di oliva ( la quantità potrebbe essere quella di un dito di olio sul fondo di una tazzina di caffè). Mescolate e fate in modo che il composto si incorpori bene all’olio. Se troppo secco regolate con l’olio, se troppo olioso potete aggiungere del pan grattato. Assaggiate e regolate di sale.

Ora avete ottenuto un composto morbido con il quale andrete a coprire bene il pesce allargandovi sulla conchiglia. Se le capesante tendono ad inclinarsi, potete sistemarle aggiungendo dove occorre della carta stagnola appallottolata e collocata nei punti strategici. Non faccio ulteriore aggiunta di olio in superficie altrimenti il composto a fine cottura risulta troppo unto e a me personalmente non piace.

Infornate a 200° per 20″ in  modalità normale e per 15” con il grill lasciando giusto il tempo perché si formi una saporita crosticina. I tempi valutateli comunque con le caratteristiche del vostro forno. Servite le Capesante gratinate al forno calde.

4 Risposte a “Capesante gratinate al forno, Ricetta antipasto”

    1. Grazie tesora, è bello leggerti 😀 mi fa piacere che possano interessare le specifiche sul prodotto, il rischio è che possano interessare poco 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.