ARROSTO MORTO DI VITELLO

L’arrosto morto è una delle mie ricette di carne preferite, il motivo è che non è solo buono ma è una di quelle pietanze che possono essere preparate in netto anticipo, questo la rende estremamente comoda quando abbiamo invitati per pranzo o cena. Per Natale è il secondo ideale perché nei giorni di festa soprattutto quando arrivano gli ospiti fa piacere stare in loro compagnia e non chiuse in cucina a preparare le pietanze all’ultimo momento perché se no non sono buone!

La ricetta dell’arrosto morto è estremamente semplice, forse la difficoltà maggiore sta nel trovare della carne di ottima qualità. Ovviamente la qualità delle materie prime è un requisito indispensabile per la buona riuscita di qualsiasi ricetta ma a maggior ragione per le ricette come questa che hanno ingredienti semplici.

Per preparare l’arrosto morto potete utilizzare diversi tagli di carne io preferisco usare il cappello del prete o la noce ma questa è una scelta personale. Per l’arrosto morto vanno bene tutti i tagli adatti per arrosti/roast-beef ,se non avete idea di quali possano essere vi consiglio di farvi consigliare dal vostro macellaio di fiducia oppure guardare QUI.

 

arrosto morto (2)
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • vitello noce (scamone, cappello del prete) 600 g
  • Carote 2
  • Sedano 2 coste
  • cipolla 1
  • Vino bianco 1+ 1/2 bicchiere
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

  1. arrosto morto

    Come prima operazione a seconda del taglio di carne che avete scelto dovrete legarlo, se non ci riuscite chiedete al vostro macellaio di mettervelo nella rete, in questo modo la carne resterà in forma durante la cottura e il taglio risulterà più semplice e le fette finali più belle da vedere.

     

  2. Rosolate in una padella a fuoco vivo con un po’ di olio il vostro pezzo di carne, in modo da sigillare per bene tutti i succhi della carne all’interno ed ottenere così un arrosto meno asciutto. Abbiate cura di far rosolare per bene tutti i lati fino a quando la carne avrà un colore marroncino scuro. Quindi spegnete la fiamma.

     

  3. In una pentola a pressione mettete la cipolla, le coste di sedano e le carote tagliate a pezzettoni, cospargete con olio extravergine d’oliva e fate rosolare leggermente. Mettete quindi la carne insieme alle verdure a seguire bagnate con abbondante vino bianco e aggiungete le foglie di alloro, salate e chiudete chiudere la pentola a pressione. Fate cuocere per circa 40 minuti.

     

     

  4. Quando la carne sarà ben cotta toglietela dalla pentola a pressione liberatela dell’eventuale spago/reticella e quando sarà ben fredda tagliatela con un coltello affilato in fettine.

     

  5. Eliminate le foglie di alloro e frullate una piccola parte di verdure in modo da creare una cremina che andrete ad allungare con i liquidi rimasti nella pentola.

     

  6. Disponete su un vassoio le fettine di carne sui lati le verdure a pezzettoni e versate sopra le fette di carne la cremina preparata, quindi servire caldo.

Note

2,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.