Brasato di fesa di tacchino al vino rosso con funghi e patate

Se cercate un secondo alternativo gustoso ed appagante, per il periodo autunnale ed invernale questo brasato è quello che fa per voi, per chi non ama la carne rossa Ecco un’alternativa con una carne bianca il tacchino risulterà morbido e succoso grazie alla sigillatura che andremo a fare prima della lunga cottura. Il contorno potete sceglierlo voi, per noi funghi e patate al forno. Perfetto da servire durante le feste. Come sempre in queste cotture lente ci affidiamo alla qualità di vintage cousine e delle sue casseruole in ghisa.

  • DifficoltàFacile
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

750 g fesa di tacchino intera

Per la marinatura

3 chiodi di garofano
3 bacche di ginepro
1 q.b. cannella in stecca
1 foglia alloro
6 g sale
250 ml vino rosso

Per la cottura

olio extravergine d’oliva
farina
1 rametto Rosmarino fresco
1 foglia alloro
1 carota
Mezza cipolla
1 costa sedano
250 ml acqua
6 g sale

Per il contorno

1 spicchio aglio
500 g funghi prataioli (champignon) (Affettati o funghi misti anche surgelati)
600 g patate (Pelate e tagliate a tocchetti )
sale

Strumenti

Passaggi

per iniziare a preparare il brasato di tacchino e iniziate dal marinare la carne ponetele in una ciotola che sia più vicina possibile alle sue dimensioni. Mettete gli aromi quindi le bacche di ginepro i chiodi di garofano la foglia di alloro la cannella e versate il vino non dimenticate di aggiungere anche il sale. Coprite e lasciate marinare così per almeno un paio d’ore ma in realtà una notte è l’ideale.

Trascorso il tempo di marinatura prendete la carne e lasciatela marinatura da parte la carne andrà asciugata e passata nella farina scaldate un bel giro d’olio In una casseruola per noi la casseruola in ghisa di vintage cousine, monete il tacchino infarinato e lasciate sigillare a fiamma vivace da tutti i lati.

A questo punto andate a filtrare la marinatura e versate in tegame, a fiamma vivace in modo da sfumare la carne.

una volta sfumato l’alcol ha allungate con l’acqua e aggiungete gli aromi, quindi rosmarino e alloro, poi la carota, il sedano e la cipolla, sistemate di sale, coprite e ponete su fiamma media al minimo per 2 ore. Abbiate cura di ruotare il tacchino ogni 40 minuti.

Contorno

A questo punto è il momento di preparare il contorno In una casseruola versate un giro d’olio e uno spicchio d’aglio tagliato a metà privato dell’anima. Una volta scaldato l’olio e rosolato l’aglio aggiungete i funghi affettati potete usare sia i funghi surgelati che i funghi freschi, ovviamente quest’ultimi sono più gustosi e al momento facilmente reperibili, considerate che io ho usato champignon freschi ed un misto surgelato di chiodini e porcini.

Nel frattempo potete anche preparare una teglia di patate al forno tagliate a tocchetti, condite con olio e sale.

Adesso che è tutto pronto andiamo a prendere la carne la mettiamo su un tagliere la lasciamo riposare per circa 20 minuti poi l’andremo ad affettare con uno spessore che stia intorno al centimetro. Dopodiché lo andiamo a sistemare in una pirofila e dal brodo della carne andiamo a filtrare il tutto e otteniamo una riduzione del brodo aggiungendo un cucchiaio e mezzo di farina e lasciando ridurre si fiamma vivace mescolando.Versare la riduzione sulla carne con i funghi e le patate.

Servire con pepe nero e prezzemolo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.