Pesto trapanese

Qualche giorno fa io e la mia famiglia ci siamo concessi qualche giorno a San Vito lo Capo, per chi non lo conoscesse si trova in Sicilia Occidentale, un paese sul mare, con la spiaggia bianca, che d’estate si popola tantissimo.
Ho avuto il piacere di provare tantissimi piatti, tantissime bontà, una di queste è stata una bruschetta servita con questo pesto trapanese, ma con l’aggiunta della bottarga in superficie, che mi è piaciuto tantissimo. Quindi da qui l’idea di creare un piatto che vedrete fra un paio di giorni, intanto vi lascio la ricetta del pesto trapanese che sono certa vi piacerà tantissimo, io ovviamente ne ho fatto di più e l’ho anche surgelato per gustarlo anche successivamente, trovate tutto qui sotto e mi raccomando sempre prodotti di qualità in questo caso noi ci siamo affidati alla scelta delle mandorle di jato fruit prodotti biologici e totalmente made in Sicilia. Quindi un pesto totalmente siciliano 😉

Ricetta con procedimento Kenwood kcook multi, multi smart e Cookeasy+

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gpomodori lunghi
  • 50 gbasilico
  • 50 gmandorle pelate (Jato fruit)
  • 25 gpecorino siciliano
  • 1 spicchioaglio fresco (Rosso)
  • 50 mlolio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe (Facoltativo)

Preparazione

  1. per preparare il pesto alla trapanese iniziamo dal sbollentare i pomodori lunghi lasciarli raffreddare e spellarl, a questo punto vanno messi in un mixer da cucina insieme alle mandorle pelate (se non avete le mandorle pelate e avete le mandorle con la buccia anche quelle potete sbollentarle e la buccia verrà via molto facilmente così otterrete la mandorla pelata)

  2. tritare i pomodori con le mandorle e lo spicchio d’aglio, aggiungere basilico è il formaggio e tritare il tutto ottenendo un composto pressapoco omogeneo ma con i pezzettini di mandorle ben evidenti.

  3. aggiungere un filo d’olio circa 30 grammi un pizzico di sale e continuare a tritare il tutto ottenendo un composto più liscio del precedente ma sempre con i pezzettini di mandorle vene evidenti a questo punto Il pesto è pronto possiamo trasferirlo nei vasetti per essere conservato in frigorifero per tre giorni altrimenti in freezer per diversi mesi

Procedimento con Kcook Multi, multi smart e Cookeasy+

  1. Per preparare il pesto alla trapanese iniziamo dal sbollentare i pomodori lunghi lasciarli raffreddare e spellarli, a questo punto vanno messi nella ciotola del robot insieme alla lama, se avete il kcook multi smart usate la maxi Blade.

    Le mandorle pelate se non avete le mandorle pelate e avete le mandorle con la buccia anche quelle potete sbollentarle e la buccia verrà via molto facilmente così otterrete la mandorla pelata

    Mettere all’interno della ciotola tutti gli ingredienti tranne le mandorle, avviare il robot a velocità 10 per 5 minuti, usando inizia a girare unite poco alla volta le mandorle dal foro sul coperchio.

    questo punto Il pesto è pronto possiamo trasferirlo nei vasetti per essere conservato in frigorifero per tre giorni altrimenti in freezer per diversi mesi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.