Pasta al ragù di polpo

La pasta al ragù di polpo è un primo saporito e facile da realizzare.
Per me questa è stata la prima volta, che ho presentato questo piatto in famiglia, i devo dire che è piaciuto tantissimo, gustoso e avvolgente, il polpo va tagliato molto piccolino, io ho comprato un polpo piccolo proprio per avere i tentacoli teneri e piccoli per ottenere proprio l’effetto ragù.
Tagliare il polpo È stato facilissimo con il coltello di Friedr.Dick .
Come sempre quando si tratta di mantecare e saltare la pasta, per me deve necessariamente esserci il saltapasta in alluminio di pentole Agnelli

  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il ragù

  • 500 gpolpo
  • 100 mlvino rosso
  • 200 mlpassata di pomodoro
  • 1 cucchiaioconcentrato di pomodoro
  • 1cipolla dorata
  • 1 costasedano
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Inoltre

  • 400 gpasta trafilata al bronzo
  • 1 mazzettoprezzemolo
  • acqua
  • sale
  • pepe misto in grani (Da macinare)

Preparazione

  1. Trovi la video ricetta qui 👇🏻

    Non dimenticare di iscriverti al canale

  2. Per preparare la pasta ragù di polpo iniziamo dal tritare finemente la cipolla ed il sedano, al coltello io ho utilizzato il coltello spelucchino di Friedr.Dick della linea Pink Spirit.

    Trasferite la cipolla tritata in una padella per noi immancabile la padella totalmente in alluminio di pentole Agnelli unite un filo d’olio e rosolate

  3. Tagliate il polpo in piccoli pezzi, per ottenere l’effetto il ragù.

    Trasferito là in padella e lasciate rosolare qualche minuto poi sfumate con il vino rosso quando l’alcool e sarà evaporato unite la passata di pomodoro e il concentrato di pomodoro Un pizzico di sale e lasciate cucinare così per 30 minuti a fiamma bassa.

  4. Portate a bollore abbondante acqua, quando ha raggiunto il bollore, unite il sale e la pasta, lasciate cucinare la pasta, scolatela al dente e saltatela in padella a fiamma vivace, con il condimento ed un paio di mestoli di acqua di cottura, infine unite il prezzemolo tritato e il pepe macinato, saltate bene a fiamma vivace ancora qualche minuto e servite.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.