Condimento con sarde e finocchietto selvatico ricetta tipica siciliana

Dalla foto non potete capire la bontà…. Questa ricetta spesso aulla mia tavola, non l’avevo ancora inserita eppure ero sicura di averla messa tra le prime. Un classico della cucina Siciliana, ecco la variante della nostra famiglia, precisamente di mia suocera, e pensare che proprio lei è riuscita a farmi amare questo piatto, che non mangiavo. Una ricetta facile e gustosa con il trucchetto per avere una pasta ben legata, e non avere il. Condimento nettamente distaccato dalla pasta. Potete sostituire le sarde con le alici, io scelgo le sarde in taglio piccolo per me sono perfette

  • Difficoltà:
    Bassa

Ingredienti

  • 400 g Finocchietto selvatico (Già pulito )
  • 1 kg Sarde (Già pulite )
  • 6 filetti Acciughe sott’olio
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cucchiaio Triplo concentrato di pomodoro
  • 20 g pinoli
  • 20 g Uvetta
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale e pepe

Preparazione

  1. Portare a bollore 2 litri di acqua e sbollentare il finocchietto selvatico, facendolo ben ammorbidire.

    Appena cotto scolate e tenete da parte l’acqua di cottura.

    Date una grossolana frullata con un minipimer, al finocchietto aggiungendo 2/3 mestoli di acqua di cottura e mettete da parte. Potete lasciare il finocchietto intero ma personalmente lo preferisco così perché lega meglio il tutto, non dovete fare una crema ma dare una grossolana frullata.

    In un tegame capiente e dai bordi alti, mettere la cipolla finemente tagliata, i filetti di sarde o alici, aperte a libro e private di testa, cosa è pinna dorsale, e un bel filo di olio e far soffriggere, mescolando in modo da far sciogliere le alici.

    Adesso unite il triplo concentrato ed un mestolo di acqua del finocchietto e fate sciogliere bene il concentrato.

    Unire il finocchietto e sistemare di sale, mescolare e far sobbollire, nel fornello medio a fiamma media per 30 minuti.

    Unite le sarde, pulite e private di testa e coda, io li metto intere aperte, tanto poi si rompono, unite pinoli e uvetta e fate cuocere ancora 10 minuti.

    Ecco pronto il vostro condimento potete usarlo nella vostra pasta o suddividerlo in porzioni da surgelare, ovviamente se avete usato tutti prodotti freschi e non già decongelati.

Procedimento Kcook Multi e Multi Smart

  1. Prendere il boccale, senza accessori, portare a bollore 2 litri di acqua a 105 gradi per 7 minuti, sbollentare il finocchietto selvatico, facendolo ben ammorbidire, impiega sui 20 minuti,dipende dal finocchietto. Appena cotto scolate e tenete da parte l’acqua di cottura.

    Inserìre la midi blade, il Finocchietto ed aggiungete 3 mestoli di acqua di cottura, avviate velocità 7 per 1 minuto e mettete da parte. Potete lasciare il finocchietto intero ma personalmente lo preferisco così perché lega meglio il tutto, non dovete fare una crema ma dare una grossolana frullata.

    Nel boccale vuoto, mettere la pala mescolatrice, la cipolla finemente tagliata, i filetti di alici e un bel filo di olio e far soffriggere, a 96 °C velocità 4 per 3 minuti.

    Adesso unite il triplo concentrato ed un mestolo di acqua del finocchietto e fate sciogliere bene il concentrato, a 93°C per 5 minuti velocità 5.

    Unire il finocchietto e sistemare di sale, impostare 94°C per 30 minuti velocità 2 senza il. Tappetto sul coperchio.

    Unite le sarde o alici, punite aperte a. Libro, private di testa e coda e pinna dorsale , pulite e private di testa e coda, io li metto intere aperte, tanto poi si rompono, unite pinoli e uvetta e fate cuocere ancora 10 minuti a 96°C velocità 3,senza tappetto.

    Ecco pronto il vostro condimento potete usarlo nella vostra pasta o suddividerlo in porzioni da surgelare, ovviamente se avete usato tutti prodotti freschi e non già decongelati.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.