Crea sito

Torta salata con cavolfiore e salsicce

La torta salata con cavolfiore e salsicce vi stupirà per la bontà e la morbidezza. Si tratta di una ricetta anti spreco che vi permetterà di cucinare o smaltire avanzi di questo ortaggio, preparando una pietanza sfiziosa e gustosa da servire nei buffet, come salvacena o semplicemente per la cena del sabato sera. Il cavolfiore, si sa, non piace a tutti, soprattutto a causa del suo odore e, in genere, i bambini lo detestano. In questo caso, però, non solo non si “sente” ma il suo gusto risulta molto delicato e si sposa benissimo con gli altri ingredienti.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 275 gfarina 00
  • 25 gfecola di patate
  • 12 glievito istantaneo per torte salate
  • 400 gcavolfiore, cotto, bollito
  • 15olive verdi snocciolate
  • 30 gpecorino romano
  • 2salsicce fresche
  • 1 pizzicocurcuma in polvere
  • 1 pizzicopepe macinato
  • 3 gsale fino
  • 1 pizzicozucchero
  • 3uova medie intere
  • 80 mllatte
  • 50 mlolio di semi

Preparazione

  1. Prima di introdurre il procedimento per realizzare la nostra squisita torta salata con cavolfiore e salsicce debbo spendere alcune parole sulla quantità di lievito istantaneo da me utilizzata. Nella stragrande maggioranza dei lieviti istantenei, con una sola bustina si possono lavorare fino a 500 grammi di farina per ricetta. Io divido il peso della bustina per 500 e poi lo moltiplico per il peso della farina che ho usato nella ricetta. In questo caso, la bustina di lievito in mio possesso è di 20 grammi, ho diviso per 500 ed il risultato ottenuto l’ho moltiplicato per 300 (275 gr. di farina +25 g. di fecola fanno 300), ottenendo appunto 12 gr. Se la bustina del vostro lievito è quella standard da 15 gr, dovrete usarne solo 9 gr; se fosse da 16 gr. ne userete solo 10 (ho arrotondato per eccesso); se fosse da 18 gr. ne userete solo 11 (anche qui ho arrotondato per eccesso) e così via. Mi rendo conto che questa introduzione possa suscitare delle perplessità, ma era necessaria perchè le confezioni di lievito non sono tutte uguali e, soprattutto, perché non è necessario usare tutta la confezione di lievito per ottenere torte salate ben lievitate e soffici, come dimostra questa mia preparazione.

    Mettiamo a scaldare dell’acqua. Quando giunge a bollore tuffiamoci le cimette di cavolfiore, copriamo e lasciamo cuocere per 10 minuti. Trascorso il tempo di cottura, scoliamole e passiamole sotto un veloce getto di acqua fredda. Lasciamole intiepidire, poi schiacciamole con una forchetta.

    Snoccioliamo le olive e tritiamole a coltello non troppo finemente.

    Eliminiamo il budello dalle salsicce e mettiamo la polpa a rosolare per pochi istanti (30 secondi circa), a fiamma vivace, in una padella antiaderente senza aggiungere né grassi né altri condimenti. Mescoliamo continuamente con un forchettone in legno per separare i tocchetti di carne. Non appena risulteranno rosolati spegniamo e mettiamo da parte. In alternativa possiamo usare 150 gr. di pancetta a cubetti.

    Accendiamo il forno a 170*.

    In una capiente ciotola setacciamo gli ingredienti secchi: la farina, la fecola e il lievito instantaneo. Uniamo il sale, il pizzico di zucchero, il pepe macinato, la curcuma ed il pecorino. Misceliamo con una forchetta. Ora uniamo gli ingredienti liquidi: olio, latte, uova, poi le olive ed infine il cavolfiore e la polpa delle salsicce. Mescoliamo il tutto ben bene fino ad ottenere un impasto cremoso, liscio ed omogeneo.

    Rovesciamo l’impasto della torta salata in una teglia da 26 cm. di diametro foderata con carta forno, livelliamolo e inforniamo e lasciamo cuocere per circa 25 minuti.

    Per verificare che la torta salata con cavolfiore e salsicce sia cotta, infilziamola con un lungo stecco che dovrà uscire perfettamente asciutto. Sforniamola e lasciamola raffreddare. Il giorno dopo è ancora più buona e non avrà alcun retrogusto di bicarbonato.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.