Tarallini dolci allo yogurt con glassa al mandarino

I tarallini dolci allo yogurt sono semplicemente deliziosi. Sono facili facili, friabili, arricchiti da una glassa al profumo di mandarino e tante codette colorate. Si preparano in meno di un’ora, possono essere gustati a colazione e nel tempo libero, oppure possiamo realizzarli come idea regalo da appendere all’albero di Natale.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    25-30
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 0 460 g
  • Cocco disidratato 40 g
  • Uova (medie) 1
  • Burro 100 g
  • Zucchero 150 g
  • Yogurt 1 vasetto
  • Sale fino 1 pizzico
  • Lievito in polvere per dolci 1 g
  • Mandarino 1
  • Zucchero a velo 4 cucchiai

Preparazione

  1. Mettiamo il burro fuori dal frigo almeno 30 minuti prima di usarlo. Tagliamolo a dadini e lasciamolo ammorbidire nella ciotola di una planetaria o di una zuppiera.

    Quando sarà morbido, uniamo lo zucchero e montiamolo a crema. Uniamo l’uovo intero e continuiamo a montare il composto fino a farlo diventare ancora più cremoso e gonfio.

    Aggiungiamo lo yogurt, la farina setacciata insieme al lievito, il cocco, il sale e la buccia grattugiata di un mandarino o di un’arancia. Iniziamo ad impastare con le mani. All’inizio il panetto si presenterà “slegato” e in briciole grosse. Man mano che lo lavoreremo diventerà sempre più morbido, omogeneo, facile da lavorare; facciamone una palla. La consistenza finale sarà simile a quella della pasta frolla.

    Ora possiamo formare i nostri tarallini. Decideremo noi la grandezza e lo spessore dei tarallini. Stacchiamo dei piccoli pezzi dall’impasto e ricaviamone dei bastoncelli. Chiudiamoli ad un’estremità e appoggiamoli su una teglia di carta forno. Continuiamo fino a terminare la pasta.

    Inforniamo i taralli dolci, a metà altezza, a 200* per circa 25 minuti, o fino a quando non saranno completamente dorati.

    Sforniamoli e lasciamoli raffreddare mentre prepariamo la glassa al mandarino.

    In una ciotola larga e bassa mettiamo lo zucchero a velo. Uniamo il succo di mandarino, poche gocce per volta, e mescoliamo fino ad ottenere un composto denso.

    Possiamo decidere se immergere i tarallini completamente nella glassa (in questo caso, avremo bisogno di circa 150/180 gr. di zucchero a velo) o bagnarne solo la parte superiore. In entrambi i casi, lasceremo sgocciolare l’eccesso di glassa, prima di appoggiarli in una teglia con carta forno.

    Prima che la glassa si asciughi, cospargiamo i tarallini con le codette e lasciamoli asciugare completamente. Questi tarallini diventano più buoni col passare del tempo. Conserviamoli al chiuso in una scatola di latta.

    Con lo stesso procedimento, possiamo realizzare una squisita glassa al caffè, mescolando allo zucchero a velo qualche cucchiaino di caffè espresso o di moka.

Note

Il cocco disidratato può essere sostituito da cacao amaro, granella di frutta secca, gocce di cioccolato, ecc…

Precedente Dessert con banane muesli e cioccolato Successivo Speciale antipasti e sfizi per le feste di Natale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.