Crea sito

Mostaccioli morbidi speziati ricoperti di cioccolato fondente

La ricetta dei mostaccioli di cui vorrei parlarvi oggi non é quella partenopea. Questi che ho preparato hanno la stessa forma, ma sono più morbidi, più ricchi di spezie e prevedono la presenza degli albumi nell’impasto. Secondo la ricetta a cui mi sono ispirata e che ho trovato qui, questi mostaccioli dovrebbero essere una specialità di Castel di Sangro. Io non so se sia effettivamente così, perché non ne ho mai sentito parlare, né ho mai avuto l’occasione di assaggiarli in loco; lo riporto qui solo per amor di precisione e a titolo informativo. E’ un dolce che va lasciato riposare almeno per un paio di giorni prima di essere gustato. Solo così, infatti, tutti le spezie conferiranno ai mostaccioli quel sapore, quel profumo, che li caratterizza in maniera inequivocabile, anche senza copertura di cioccolato. La preparazione é molto facile. Si possono impastare a mano e ritagliarli con l’apposito piccolo attrezzo a forma di rombo, oppure tagliarli a losanghe. Li preparo sempre a Natale e possono diventare un’ottima idea regalo, confezionandoli in piccole scatole o sacchetti trasparenti adatti allo scopo.

 

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    3 ore
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2 kg
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Farina 00 440 g
  • Fecola di patate 100 g
  • Burro o margarina 240 g
  • Zucchero 400 g
  • Albumi non montati 2
  • Cacao amaro in polvere 50 g
  • Mandorle o nocciole tritatr 250 g
  • Succo di arancia 100/120 ml
  • Scorza d’arancia q.b.
  • Sale fino 1 pizzico
  • Cannella in polvere 1 pizzico
  • Noce moscata 1 pizzico
  • Chiodi di garofano pestati 2
  • Vanillina 2 bustine
  • Ammoniaca per dolci 1 pizzico
  • Cioccolato fondente 1 kg

Preparazione

  1. Prima di passare al procedimento vorrei spendere alcune parole sulla consistenza. Nella ricetta originale non si specifica che consistenza debba avere l’impasto, ma va da sé che é  necessario che l’impasto sia sodo, compatto, altrimenti sarebbe impossibile ritagliare i rombi. Consiglio caldamente, quindi, di aggiungere un cucchiaio di succo di arancia alla volta e di non aggiungerne altro se il precedente non é stato assorbito. Potrebbe volercene di più o di meno di quello da me indicato, perché dipende dalla qualità della farina e dalla grandezza degli albumi. Nel caso in cui l’impasto risultasse troppo molle, non preoccupatevi perché anche se non si riesce a dare la forma desiderata, il sapore non cambia ed é quello che conta, a mio parere! Potrete, infatti, dare la forma che desiderate aiutandovi con due cucchiai. E’ capitato anche a me la prima volta che li ho fatti. Dopo un primo momento di scoraggiamento ho formato delle palline di impasto più grandi di una noce che ho cotto e glassato seguendo la ricetta e sono stati apprezzati molto, con mia grande soddisfazione. Un ultima cosa: col passar dei giorni diventano sempre più morbidi e irresistibilmente buoni!

    Prepariamo tutti gli ingredienti in modo da averli tutti a portata di mano.

    1) In una terrina capiente setacciamo la farina e la fecola, aggiungiamo il sale, la buccia dell’arancia, le mandorle, o nocciole, tritate finemente, lo zucchero, il cacao, gli albumi non montati, il burro morbido a tocchetti, tutte le spezie e l’ammoniaca. Diamo una mescolata e cominciamo ad aggiungere il succo d’arancia fino ad ottenere un composto sodo, compatto ma non duro (altrimenti non otterremo mostaccioli dalla consistenza morbida), facile da maneggiare e lavorare. Appena tutti gli ingredienti risultano amalgamati perfettamente. formiamo un panetto, copriamolo con pellicola e riponiamolo in frigo per almeno due ore.

    2) Accendiamo il forno e portiamolo a 180*.

    3) Trascorso il tempo, tiriamo fuori il panetto e appoggiamolo su un ripiano ben infarinato. Stendiamolo con le mani, dandogli lo spessore di un dito e cominciamo a formare i rombi. Impastiamo i ritagli che inevitabilmente si formano e continuiamo a formare mostaccioli fino a terminare l’impasto. Potete decidere voi quali dimensioni dare ai vostri mostaccioli. Io li ho fatti sia piccoli che grandi.

    4) Appoggiamo i mostaccioli formati su una teglia da forno, foderata con carta forno e inforniamoli per circa 15 minuti, a metà altezza. Durante la cottura i mostaccioli tenderanno ad appiattirsi, ecco perché é necessario ritagliarli piuttosto spessi. Sono pronti quando il colore diventerà opaco; infatti, man mano, che cuoceranno perderanno la lucentezza. Fate anche un’altra prova cottura, staccandone uno dalla teglia. Se viene via facilmente, é pronto. Sforniamoli e mettiamoli a raffreddare su una gratella. Solo quando saranno ben freddi potranno essere glassati.

    Per la glassa. Sciogliamo a bagnomaria del cioccolato fondente.

    5) Possiamo glassarli in due modi: 1) poniamo i mostaccioli su una gratella e sotto di essa appoggiamo un piatto o un contenitore con un diametro maggiore della gratella stessa. Versiamo il cioccolato fuso sui rombi e lasciamo colare via l’eccesso, che cadrà nel piatto sottostante. Lasciamoli raffreddare così.

    6) Oppure possiamo appoggiare ogni singolo mostacciolo su di una forchetta e, aiutandoci con essa, intingerli nel cioccolato fuso. Facciamo colare l’eccesso di glassa, prima di metterli ad asciugare su una teglia rivestita di carta forno. Dopo che saranno asciugati perfettamente, riponiamoli in un sacchetto o in una scatola di latta. Lasciamoli riposare almeno un paio di giorni prima di gustarli (sempre che riusciate a resistere alla tentazione di assaggiarli).

     

     

     

     

     

     

2 Risposte a “Mostaccioli morbidi speziati ricoperti di cioccolato fondente”

  1. Ma che bontà Gabriella! sai che non ho mai provato a farli!? eppure sono così buoni! questi tuoi mi sembrano davvero morbidissimi e gustosi! mi segno la ricetta!
    Ne approfitto per farti gli auguri di buon Natale e buone feste! un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-40640819-2