Crea sito

Marmellata di mandarini fatta in casa. Ricetta di famiglia

La confettura di mandarini é una deliziosa conserva che racchiude in sé il profumo e il sapore di questo frutto molto aromatico. E’ facile da preparare e vi darà la possibilità di gustare questa meraviglia anche nei mesi in cui questo frutto non é di stagione. Gli ingredienti sono solo due: frutta di ottima qualità e zucchero (io preferisco quello di canna, ma ovviamente si può usare anche quello semolato bianco). Con la confettura di mandarini si possono anche glassare dolci, accompagnare gelati, farcire crostate, come queste.

Ingredienti per 1 kg e 200 gr. di confettura circa

2 kg. di mandarini senza buccia

800 gr. di zucchero

la buccia intera (senza la parte bianca) di 2 limoni

Sbucciamo i mandarini e priviamoli dei filamenti bianchi che conferirebbero alla preparazione una nota amara.

Pesiamoli e mettiamoli in una pentola d’acciaio molto capiente insieme allo zucchero (che deve essere minimo il 40-50% del peso totale della frutta, in quanto non serve solo a dolcificare ma anche a conservare il prodotto più a lungo nel tempo) e alle bucce di limone.

Aiutandoci con un forchettone, buchiamo i frutti del mandarino più e più volte: in questo modo non solo lo zucchero si distribuirà uniformemente, ma permetterà la fuoriuscita del succo e la formazione dello sciroppo di mandarini e zucchero, accorciando notevolmente i tempi di cottura. Mescoliamo di tanto in tanto e lasciamo riposare la frutta nello zucchero per 3/4 ore.

Sterilizziamo i vasetti ed i coperchi che utilizzeremo per la conservazione della confettura.

Trascorso il tempo di macerazione poniamo la pentola sul fornello più piccolo, a fiamma alta, e copriamo fino a quando il composto non inizierà a bollire. A quel punto togliamo il coperchio e, mescolando di tanto in tanto, eliminiamo, con un mestolo bucato, i semi che cominceranno a venire a galla.

Continuiamo fino a quando il composto non avrà raggiunto la densità che desideriamo dare alla nostra marmellata (nel mio caso la confettura ha cotto in totale per un’ora e 20 minuti).

All’inizio la pentola si riempirà di sciroppo. Non è un problema, perché man mano questo sciroppo si ridurrà notevolmente.

Per capire se la marmellata è pronta, dopo un’ora cominciamo a fare la prova del “piattino”. Mettiamo in un piattino da caffè asciutto un cucchiaino di confettura, lasciamolo 5 minuti e facciamola scivolare lungo il piattino. Se scivolerà via troppo facilmente vuol dire che è ancora troppo liquida. Facciamo passare altri 5 minuti e ripetiamo la prova. E’ pronta quando scenderà lentamente.

Spegniamo, eliminiamo le bucce di limoni e riempiamo subito i vasetti, in quanto la confettura, quando è bollente, si presenta più liquida di quel che sarà una volta diventata fredda.

Riempiamo i vasetti fino ad 1 centimetro dal bordo, tappiamo bene e capovolgiamoli subito per creare il sottovuoto. Facciamoli raffreddare completamente senza toccarli. Conserviamoli in un luogo fresco e asciutto. La confettura si presenta morbida e densa.

Se amate gli agrumi, potrebbero interessarvi anche la marmellata di arance, la marmellata di agrumi misti

UA-40640819-2