Crea sito

Marmellata di limoni fatta in casa

La marmellata di limoni fatta in casa, col suo sapore leggermente asprigno ed il suo penetrante aroma, é una delle marmellate di agrumi con cui preferisco iniziare la giornata. A colazione, quindi, su una fetta di soffice pancarré integrale fatto in casa , a merenda, come ripieno per dolci o topping per gelati, la marmellata di limoni é straordinaria, facilissima, genuina, senza coloranti o conservanti artificiali. Possiamo realizzare questa aromatica marmellata anche con i limoni utilizzati per fare il liquore Limoncello, perchè privi di buccia rischierebbero di rovinarsi e andare a male.

 

  • Preparazione: 3 Ore
  • Cottura: 25/30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 1 kg e 500
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 2 kg Limoni
  • 1,300 kg Zucchero
  • 1 pizzico Sale fino
  • q.b. Zeste di limoni
  • 6 Vasetti da 250 gr.

Preparazione

  1. Sia i vasetti che i coperchi ed eventuali mestoli di acciaio (che useremo per travasare la marmellata) vanno sterilizzati. Consiglio di iniziare la sterilizzazione degli utensili e dei vasetti una decina di minuti prima di iniziare la cottura della marmellata; in questo modo i vasetti ed i coperchi saranno ancora caldi quando li riempiremo ed il sottovuoto sarà più efficace e sicuro. I tempi di cottura da me indicati sono puramente indicativi, perché molto dipende dal calore della fiamma e dalla succosità dei limoni.

    1) Peliamo completamente i limoni, eliminando la buccia esterna e la parte bianca (come si vede nella foto); teniamo da parte solo la buccia di 3 limoni che ci servirà come addensante naturale e per profumare la nostra squisita marmellata.

    Pesiamo i limoni e, per ogni chilo ottenuto, utilizzeremo 650 grammi di zucchero o poco più, se desideriamo una marmellata più dolce.

    2) Tagliamo i limoni in più pezzi (facciamo questa operazione direttamente nella pentola o in una teglia capiente per recuperare il succo che altrimenti si perderebbe), mettiamoli con lo zucchero in una pentola alta e capiente e lasciamoli marinare per qualche ora. I limoni, a contatto con lo zucchero, rilasceranno tantissimo liquido e la cottura sarà, in questo modo, facilitata e più breve. Spesso faccio questa operazione la sera precedente e lascio marinare gli agrumi tutta la notte.

    3) Cominciamo la cottura unendo il pizzico di sale fino, coprendo la pentola e portando ad ebollizione la mistura di frutta e zucchero, a fiamma media. Quando la mistura comincerà a bollire abbassiamo un po’ la fiamma, togliamo il coperchio e lasciamo cuocere, mescolando spesso, senza abbandonarla, per circa 25/30 minuti. Durante questo lasso di tempo, il liquido si ridurrà più della metà e si addenserà. Dopo 25 minuti circa, quando il liquido comincerà ad addensarsi, mettiamo un po’ di marmellata su di un piattino e incliniamolo; se la marmellata scende velocemente vuol dire che non é ancora pronta, ma se scende con difficoltà spegniamo subito, perché le marmellate e le confetture, in generale, raffreddandosi diventano ancor più solide.

    4) Travasiamo la marmellata nei vasetti già sterilizzati (magari ancora caldi) ed asciugati perfettamente, riempiendoli fino ad un centimetro dal bordo, chiudiamo ermeticamente e capovolgiamoli subito, senza più toccarli fino a quando non saranno freddi.

    5) La marmellata di limoni é pronta ma se dobbiamo conservarla per molto tempo, possiamo fare un ulteriore passaggio. Avvolgiamo i barattoli, completamente freddi, in canovacci da cucina (per evitare che durante la bollitura si rompano), mettiamoli in una o più pentole alte e capienti, riempiamole di acqua fino a superare il contenuto e portiamo a bollore. A partire dal primo bollore, lasciamoli sterilizzare per 30 minuti, poi spegniamo e lasciamo raffredare i vasetti nell’acqua senza toccarli. Infine, estraiamoli, asciughiamoli e riponiamoli in un luogo asciutto e fresco.

Note

L’idea in più. Preferite vasetti di vetro, adatti alle conserve e ad essere bolliti, di piccole dimensioni, magari da 250 grammi perché in questo modo la marmellata non resta aperta per troppo tempo. Una volta aperti, i vasetti si conservano in frigo, per circa 10/12 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.