Crea sito

Insalata di baccalà

L’insalata di baccalà è un piatto molto semplice, facile, che appartiene alla tradizione di casa mia.  Può essere servita come piatto unico o secondo e si realizza con pochi ingredienti, preferibilmente con quello che abbiamo già in casa. Si può personalizzare come più ci piace, aggiungendo all’insalata dei pomodorini tagliati a metà, fettine di cetrioli, olive verdi, ecc…Oppure possiamo prepararla in anticipo e riporla in frigo fino al momento di servirla. Io lesso il baccalà in abbondante acqua, senza sale, profumata di spezie, facendo attenzione a non ridurlo in poltiglia. Vediamo come.

Ingredienti per 4/5 persone

1 kg di filetto di baccalà da lessare già tagliato a pezzi

1 rametto di rosmarino

1 foglia di alloro

2 gambi di sedano

1 carota

1 limone

olive nere o verdi a piacere

olio extravergine

In una pentola sufficientemente capiente mettiamo abbondante acqua e le spezie: rosmarino, alloro, sedano e zeste di limone. Portiamo a bollore e, senza abbassare la fiamma, aggiungiamo delicatamente i pezzi di baccalà, copriamo, lasciamo cuocere per un paio di minuti e spegniamo.
Con questi tipo di cottura a fuoco spento eviteremo che il baccalà si rovini, che si spappoli.
 
A seconda dello spessore o della grandezza lasceremo i pezzi di baccalà in acqua bollente da un minimo di 30 minuti fino a un massimo di 45 minuti circa.
 
Dopo 30 minuti prendiamo uno dei pezzi più grandi e controlliamone l’interno: se risulterà cotto, allora potremo scolare anche gli altri tranci dall’acqua, altrimenti lasciamoli ancora qualche altro minuto.
Trascorso il tempo scoliamoli per bene e lasciamoli raffreddare. Una volta raffreddati mettiamoli in una zuppiera e “sfogliamo” i pezzi uno alla volta, cioè separiamo con delicatezza le sfoglie da cui é composto la carne di baccalà.
 
Tagliamo a rondelle la carota, snoccioliamo le olive, tagliamo a tocchetti il gambo di sedano, aggiungiamo dell’olio extravergine, il succo del limone e mescoliamo per far sì che tutti gli ingredienti si insaporiscano per bene. A questo punto il piatto é pronto per essere servito. Possiamo, inoltre, anche lasciarlo riposare in frigo per far si che si insaporisca ulteriormente.

UA-40640819-2