Crea sito

Gnocchi senza patate.Ricetta di famiglia

Avete mai assaggiato gli gnocchi fatti senza utilizzare le patate? Sono altrettanto buoni, più leggeri e digeribili e possono essere conditi con qualsiasi tipo di sugo o condimento. Gli gnocchi senza patate sono facilissimi e molto veloci, dato che non dobbiamo lessare le patate. L’impasto é fatto con acqua bollente, farina 00 e semola, la quale non solo aiuta ad asciugare l’impasto e a tenere bene la cottura ma conferisce una nota in più che mi piace molto. Quando preparo gli gnocchi senza patate, nella ricetta della mia famiglia, preferisco utilizzare 2 parti di farina bianca e una di semola. Ciascuno poi troverà quell’equilibrio di sapori che meglio gli si addice.
 

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni600 grammi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gfarina 00
  • 100 gsemola di grano duro rimacinata
  • 300 mlacqua

Preparazione

  1. Mettiamo a scaldare l’acqua in una pentola. Nel frattempo setacciamo benissimo le due farine insieme e mettiamole in una capiente terrina, tranne 1 abbondante manciata che metteremo sul tavolo da lavoro e che ci servirà per lavorare l’impasto ed evitare di aggiungere altra farina.

    Quando l’acqua comincia a fremere, spegniamola e versiamola, poca per volta, nella terrina con la farina. Aiutandoci con il cucchiaio di legno mescoliamo affinché la farina assorba l’acqua. Non versiamo tutta l’acqua in un sol colpo ma piano piano, perchè potrebbe volercene meno di quella che abbiamo a disposiazione; nel mio caso ad esempio, la farina ha assorbito solo 285 ml. di acqua.

    Quando la farina avrà assorbito la quantità d’acqua giusta, rovesciamo l’impasto sul tavolo da lavoro e impastiamo con la farina che avevavo messo da parte. Lavoriamolo fino ad ottenere un bel panetto liscio, morbido, asciutto e che non si appiccica alle mani; ci vorranno circa 5 minuti.

    Mettiamo a riposare per circa 10 minuti il nostro panetto sotto un telo, per evitare che il glutine sviluppatosi ci renda difficile stendere e formare gli gnocchi.

    Dopo circa 10 minuti riprendiamo il panetto, stacchiamo dei pezzi di egual peso e formiamo dei bastoncini molto lunghi e spessi circa 1 dito. Tagliamo i nostri gnocchi, cercando di dar loro le stesse dimensioni per una cottura uniforme e, aiutandoci con l’indice, arrotoliamoli su se stessi trascinandoli sul tavolo; oppure possiamo usareuna grattugia per il formaggio, i rebbi di una forchetta o l’attrezzino chiamato “rigagnocchi”.

    Mettiamoli in un vassoio o teglia con un po’ di semola. Possiamo preparare i nostri gnocchi in anticipo e lasciarli riposare coperti da un telo fino al momento della cottura oppure cuocerli subito.

    Per la cottura. Portiamo ad ebollizione l’acqua in una pentola capiente e alta. Saliamola, facciamole riprendere il bollore e tuffiamo i nostri gnocchi. Ci vorranno all’incirca tra i 5 e i 8 minuti per la cottura, a seconda delle dimensioni. A differenza degli gnocchi con patate, questi non vanno scolati quando vengono a galla. Rimestiamoli spesso con una schiumarola e scoliamoli solo quando saranno ben cotti, facendo la prova assaggio. Oltre ad essere morbidi al palato, infatti, non si dovrà sentire il retrogusto di farina; prima di scolarli, infatti, io li assaggio sempre. PIù grandi saranno gli gnocchi più tempo ci vorrà per cuocerli. Quelli che vedete nella foto hanno impiegato circa 5 minuti. Buon appetito.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.