Garganelli con sgombro e carciofi

Garganelli con sgombro e carciofi, un primo piatto coloratissimo e molto saporito, adatto anche ai bambini. Si tratta di un piatto unico facilissimo che include il primo ed il secondo in una ricetta sola. Si prepara in poco tempo ed è perfetto per svuotare il frigo.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Garganelli all’uovo (paglia e fieno) 200 g
  • Sgombro 160 g
  • Carciofi mammole 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio (in camicia) 1 spicchio
  • Sale fino q.b.
  • Vino bianco secco q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Possiamo sostituire il carciofo con 3 cuori di carciofo surgelati.

    Puliamo il carciofo, privandolo delle foglie esterne dure e fibrose, fino ad arrivare alla parte più interna e tenera. Tagliamolo in due parti per eliminare il fieno e poi affettiamolo sottilmente. Immergiamolo in una soluzione di acqua e limone. Puliamo anche il gambo, prendiamo solo la parte interna più tenera e immergiamolo nell’acqua e limone.

    Mettiamo a sgocciolare lo sgombro dall’olio in eccesso.

    In una capiente padella facciamo rosolare a fiamma bassa l’aglio in un cucchiaio scarso di olio extravergine; quando sarà imbiondito eliminiamolo e mettiamo il carciofo (perfettamente scolato), alziamo la fiamma e lasciamo che rosoli ben bene, mescolando spesso.

    Dopo qualche minuto, bagniamo col vino e lasciamo evaporare l’alcool. Poi, copriamo, uniamo 1/2 bicchiere d’acqua e lasciamo cuocere il carciofo, a fiamma bassa, per una decina di minuti (deve diventare tenero).

    Nel frattempo avremo già messo a scaldare l’acqua per i garganelli.

    Quando l’acqua bollirà, caliamo i garganelli, lasciamo riprendere il bollore e saliamo. Lasciamo cuocere i garganelli al dente.

    Uniamo lo sgombro ai carciofi poco prima di scolare i garganelli, mescolando per amalgamare gli ingredienti. Assaggiamo e aggiustiamo di sale e pepe.

    Scoliamo al dente i garganelli, uniamoli al sugo (conserviamo un po’ di acqua di cottura della pasta per usarla nel caso in cui il condimento fosse insufficiente) e lasciamo che si insaporiscano per un minuto circa, mescolando spesso e, infine, serviamoli subito.

Precedente Teglia di patate e zucchine al forno con spezie Successivo Biscottini rose del deserto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.