Fette biscottate bicolori senza uova

Profumate e deliziose, le fette biscottate bicolori sono state realizzate con lievito naturale, non contengono uova e sono facilissime. Piaceranno a tutta la famiglia, soprattutto ai bambini. Potremo realizzare deliziose merende per la scuola o per il tempo libero, con frutta fresca, marmellata, crema di nocciole.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    24 ore
  • Cottura:
    50 minuti
  • Porzioni:
    42/44 fette
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per la parte bianca

  • pasta madre 75 g
  • Farina Manitoba 125 g
  • Farina 00 125 g
  • Acqua 125 ml
  • Olio di semi 25 ml
  • Sale fino 3 g
  • Zucchero 30 g
  • Aromi (a piacere) q.b.

Per la parte al cacao

  • pasta madre 75 g
  • Farina Manitoba 125 g
  • Farina 00 125 g
  • Zucchero 40 g
  • Cacao amaro in polvere 15 g
  • Olio di semi 25 ml
  • Acqua 130 ml
  • Scorza d’arancia e limone q.b.
  • Sale fino 3 g

Preparazione

  1. Rinfreschiamo la pasta madre secondo le nostre abitudini. Preleviamone 150 grammi, dividiamola in due parti di ugual peso e mettiamole a lievitare fino al raddoppio sigillando le ciotole con carta pellicola per alimenti.

    Quando il lievito madre avrà raddoppiato di volume cominceremo a preparare la parte bianca delle nostre fette biscottate.

    Mettiamo la prima metà del lievito in una planetaria, uniamo le farine setacciate insieme, il sale, eventuali aromi (liquore, cannella, ecc…), zucchero e acqua. Inziamo ad impastare, versiamo l’olio e continuiamo a lavorare la pasta. Se l’impasto risultasse troppo sodo, aggiungiamo qualche altro cucchiaio di acqua, poco per volta, fino a raggiungere una consistenza morbida. Lavoriamo fino a a quando il panetto bianco sarà ben incordato, poi copriamolo con pellicola e lasciamolo riposare per un’ora.

    Passiamo a preparare la parte al cacao con l’altra metà del lievito madre e gli ingredienti previsti. Anche in questo caso se la pasta si presentasse troppo dura, uniamo un altro po’ di acqua, poca per volta. Siglilliamo per bene e lasciamo riposare per un’ora.

    Dopo un’ora, su un tavolo leggermente infarinato, rovesciamo l’impasto bianco e stendiamolo a quadrato o rettangolo (5-6 millimetri di spessore circa).

    Stendiamo anche la parte al cacao e sovrapponiamola perfettamente a quella bianca.

    Ora arrotoliamole insieme ben strette e appoggiamo il rotolo ottenuto in uno stampo da plumcake già ricoperto di carta forno, copriamolo e lasciamo che lieviti fino a raggiungere o addirittura superare il bordo dello stampo. Possiamo dividere il panetto ottenuto in due parti per ottenere fette biscottate della grandezza simile a quelle in commercio.

    Quando il panetto bicolore sarà lievitato inforniamolo, in forno già caldo, a 180* per circa 60 minuti, abbassando la temperatura a 170* negli ultimi 10 minuti. Il “plumcake” è pronto quando si presenterà ben gonfio e dorato in modo uniforme.

    Sforniamolo e lasciamolo raffreddare completamente per poterlo affettare senza problemi.

    Dopo aver affettato il panetto sistemiamo le fette, senza accavallarle, in una o più teglie  con carta forno.

    Impostiamo il forno al minimo e inforniamo le fette per 50 minuti circa (i tempi sono riferiti al mio forno a gas con calore solo dal basso), rigirandole spesso su entrambi i lati. Sforniamole e lasciamole raffreddare; continueranno a perdere umidità e diventeranno friabili al punto giusto.

Precedente Biscottini al cacao senza uova Successivo Crema di liquore di kumquat

2 commenti su “Fette biscottate bicolori senza uova

  1. Anonimo il said:

    Prima di tutto complimenti davvero tanti
    E poi la domanda io ho il licoli come lievito mi sapresti dire quanto ne devo usare ..?
    Grazie

    • mielefarinaefantasia il said:

      Buongiorno e grazie mille per essere passato/a dal mio piccolo blog. Purtroppo non saprei darle questa informazione perché non l’ho mai utilizzato. Se lei è già pratico/a di questo tipo di lievito naturale può basarsi sulla sua esperienza. Se proverà la mia ricetta mi farebbe piacere sapere se Le è stata gradita e la quantità di licoli usata, in modo da inserire questa nota per tutti coloro che lo preferiscono agli altri tipi di lievito.
      Gabriella
      Miele farina & fantasia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.