Crostini per aperitivi

Oggi parleremo di crostini per aperitivi, ossia quelle friabili e stuzzicanti fette di pane sottili e tostate da farcire a piacere. Sono state realizzate con lievito madre ma per gli amici e le amiche che non lo possiedono illustrerò anche il procedimento con lievito di birra fresco. Sono molto facili da realizzare e si conservano al lungo in sacchetti per alimenti. Possiamo abbinarle ai più svariati condimenti e salse per rendere i nostri aperitivi e buffet più festosi ed invitanti.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    24 ore
  • Cottura:
    110 minuti
  • Porzioni:
    25/30 crostini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Lievito madre 75 g
  • Farina Manitoba 125 g
  • Farina 00 125 g
  • Sale fino 3 g
  • Zucchero (raso) 1 cucchiaio
  • Acqua 130 ml
  • Olio di semi 25 ml
  • Semi di lino e sesamo q.b.

Preparazione

  1. Rinfreschiamo il lievito naturale come da nostra abitudine, preleviamone 75 grammi e lasciamolo raddoppiare di volume ben coperto.

    Quando il lievito sarà pronto poniamolo in una planetaria (o zuppiera), uniamo le farine setacciate, 3/4 dell’acqua prevista e impastiamo grossolanamente. Copriamo e lasciamo riposare per 30 minuti circa per l’autolisi.

    Trascorso la mezz’ora, uniamo il resto dell’acqua, il sale, lo zucchero, i semi di lino e di sesamo (circa 2 cucchiai ciascuno) e l’olio di semi. Lavoriamolo fino a quando l’impasto non sarà ben amalgamato (circa 10 minuti a mano; un po’ di meno con l’impastatrice). L’impasto dovrà essere sodo, compatto ma non duro. Se fosse necessario, potremo aggiungere un altro cucchiaio di acqua.

    Sigilliamo con pellicola per alimenti e lasciamo riposare per 60 minuti.

    Dopo un’ora rovesciamo delicatamente il panetto su un tavolo da lavoro infarinato. Schiacciamolo con delicatezza fino a formare una specie di rettangolo. Avvolgiamo la sfoglia su se stessa dal lato più lungo del “rettangolo” per ottenere un cilindro. Ora posizionamo il cilindro in verticale rispetto a noi e arrotoliamolo di nuovo su se stesso. Questa operazione serve a dare forza e struttura all’impasto e per avere un prodotto finale migliore.

    Lavorandolo leggermente con le mani, allunghiamolo a cilindro e posizionamolo in uno stampo da plumcake con carta forno. Copriamo bene e lasciamo che lieviti fino a raddoppiare.

    Quando sarà lievitato accendiamo il forno a 200* e portiamolo a temperatura. Inforniamo il panetto a metà altezza per circa 60 minuti, con forno a gas e calore solo dal basso; un po’ di meno con forno elettrico e calore dal basso e dall’alto.

    Quando il panetto sarà ben gonfio e uniformemente dorato, sforniamolo e lasciamo raffreddare per circa  un’ora. Poi potremo affettarlo e biscottarlo.

    Affettiamo il rotolo e posizionamo le fette in una o più teglie con carta forno. Lo spessore ideale è di circa 1/2 centimetro o più sottile, come più ci è comodo.

    Accendiamo il forno al minimo e lasciamole biscottare per 50 minuti, rigirando le fette di tanto in tanto. Dopo 50 minuti tiriamo fuori le fette e biscottiamo la seconda teglia. Nel frattempo le fette già biscottate si raffredderanno e si seccheranno perdendo ulteriore umidità, divenendo friabili al punto giusto. Conserviamoli in sacchetti o contenitori per preservarne la freschezza.

    Procedimento con lievito di birra

    Faremo un impasto diretto senza lievitino.

    Le dosi delle farine, acqua e di tutti gli altri ingredienti restano uguali a quelle indicate il con lievito naturale.

    In una ciotola capiente o nella planetaria, sciogliamo 5 grammi di lievito di birra con un cucchiaio di acqua.

    Uniamo le farine setacciate e più della metà dell’acqua. Impastiamo grossolanamente, copriamo, lasciamo riposare per 30 minuti.

    Dopo questo tempo, uniamo il sale fino, i semi, il resto dell’acqua, lo zucchero e l’olio di semi. Impastiamo gli ingredienti per almeno 10 minuti o fino a quando non si sarà formato un panetto compatto, sodo ma facile da lavorare (se fosse necessario uniamo ancora qualche cucchiaio d’acqua). Lasciamo riposare il panetto ben coperto per soli 30 minuti, poi procediamo a dare forza e struttura all’impasto come descritto sopra.

Precedente Pastiera napoletana classica Successivo Biscottini al cacao senza uova

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.