Confettura di amarene a pezzettoni

La confettura di amarene a pezzettoni é una prelibatezza che non potete assolutamente perdervi. E’ molto profumata, ha una consistenza morbida e il suo gusto é caratterizzato da una nota acidula e un retrogusto leggermente amarognolo che contrastano in modo equilibrato la dolcezza data dallo zucchero, rendendola tutt’altro che stucchevole. Questa squisita confettura di amarene con i suoi pezzettoni é molto semplice da preparare e potrà essere usata non solo per arricchire la colazione, ma anche per farcire croissant, torte, crostate ecc…
 

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni600 grammi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgamarene snocciolate
  • 600 gzucchero
  • 1limone
  • 1 gsale fino

Strumenti

  • 2 Vasetti vetro da 250 gr
  • 1 Vasetto vetro da 100 gr.

Preparazione

  1. Laviamo le amarene, priviamole del picciolo e del nocciolo (facciamo quest’operazione nella pentola dove andremo a cuocere la confettura, per non perdere il succo della frutta).

    Aggiungiamo lo zucchero, il pizzico di sale e il limone tagliato in 4 o più parti (il limone esalterà il profumo ed il sapore delle amarene, oltre ad agire da addensante naturale).

    Mescoliamo gli ingredienti e copriamo la pentola. Mettiamo sul fornello medio a fiamma vivace e aspettiamo che il composto giunga a bollore. Da quel momento, abbassiamo a fiamma bassa e calcoliamo un’ora e 15 minuti all’incirca di cottura senza coperchio, mescolando di tanto in tanto, soprattutto se il composto tenderà a risalire.

    La consistenza finale della confettura di amarene a pezzettoni dovrà essere morbida, pertanto non lasciamo cuocere la confettura oltre il tempo indicato, altrimenti, raffreddandosi, diventerebbe troppo dura. Dopo circa un’ora di cottura, facciamo la “prova del piattino”, ossia lasciamo cadere un cucchiaino di confettura di amarene a pezzettoni su di un piattino che inclineremo. Se la confettura scivola via velocemente, allora, non è ancora pronta e ripeteremo l’operazione piattino dopo qualche minuto; se, invece, scende lentamente dobbiamo spegnere subito e travasarla nei vasetti, in quanto le marmellate e le confetture, in generale, diventano più sode raffredddandosi.

    Versiamo la confettura nei vasetti già sterilizzati, fino ad un centimetro dal bordo, chiudiamoli ermeticamente e capovolgiamoli subito, senza più toccarli fino a quando non saranno ben freddi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.