Crea sito

Champignon ripieni di crema al prezzemolo e mandorle

Gli champignon ripieni di crema al prezzemolo e mandorle sono una delicata quanto saporita pietanza da preparare come antipasto chic e raffinato, per accompagnare gli aperitivi, nei buffet oppure solo come contorno. E’ una ricetta molto facile e si può servire calda o fredda, per cui sia la crema di prezzemolo che i funghi possono essere preparati con largo anticipo; sarà sufficiente conservarli entrambi in frigo ben coperti e tirarli fuori almeno un’ora prima di farcirli e servirli.

Ingredienti

10 cappelli di champignon

1 mazzetto di prezzemolo

1 cucchiaio abbondante di formaggio pecorino

sale fino q.b.

olio extravergine q.b.

1 cucchiaio di vino bianco

20 mandorle sgusciate

granella di mandorle q.b.

Laviamo il prezzemolo e stacchiamo le foglioline dai peduncoli. Mettiamo le foglioline nella ciotola di un mixer, insieme al formaggio e alle mandorle e frulliamo, versando l’olio a filo fino ad ottenere una crema liscia, fluida e non liquida. Aggiustiamo di sale,copriamo la crema di prezzemolo e mettiamola, nel frattempo, in frigo ad insaporire.

Puliamo i funghi, eliminiamo i gambi e le parti sporche e sciupate. Mettiamo i cappelli in una padella antiaderente con coperchio e, a fiamma bassa, lasciamo che perdano l’acqua di vegetazione. Ripetiamo questa operazione almeno altre due volte, per far sì che i funghi divengano asciutti. Maneggiamoli delicatamente, per evitare che si rompano.

Spostiamo i cappelli in un piatto e facciamo rosolare uno spicchio d’aglio in olio extravergine. Quando l’aglio comincerà a sfrigolare uniamo i cappelli, alziamo la fiamma e facciamoli rosolare su entrambi i lati, rigirandoli delicatamente. Quando i funghi saranno ben rosolati bagniamoli col vino, lasciamo sfumare l’alcool e aggiungiamo un pizzico di sale fino. Copriamo i cappelli e lasciamoli cuocere per circa 5/7 minuti a fiamma bassa, poi spegniamo. Durante la cottura, i cappelli dei funghi ridurranno le loro dimensioni. Facciamoli raffreddare, farciamoli e decoriamoli con le mandorle all’occorrenza. Possono essere serviti all’interno di simpatici pirottini di carta per rendere i nostri buffet ancor più coreografici.

Se, invece, desideriamo gustarli caldi, dopo cotti li farciremo e li decoreremo subito prima di servirli.