Risotto ai topinambur e gorgonzola

Questo risotto dal sapore delicato datogli dal topinambur che è un tubero dalle preziose proprietà benefiche e che ricorda il sapore del carciofo e con il tocco deciso del gorgonzola che lo rende ancora più appetitoso.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

Questo blog contiene link sponsorizzati di affiliazione.
Potrebbe interessare queste ricette:
Risotto con pere, gorgonzola e noci
Risotto funghi e gorgonzola
  • 1 lbrodo vegetale
  • 300 gtopinambur
  • 100 mlolio di semi di girasole
  • 1porro
  • 1peperoncino piccante
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 7 gburro
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • 100 ggorgonzola dolce
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP
  • 2 pizzichisale
  • 250 griso Carnaroli

Strumenti

  • Casseruola – antiaderente ampia dai bordi alti
  • Padella
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. 1) Innanzitutto preparare il brodo vegetale in anticipo, dopodiché sbucciare e affettare i topinambur a fette piuttosto sottili.

  2. 2) Friggere nell’olio di girasole qualche fettina per realizzare delle chips per la decorazione, se preferite potete tostarle anche in forno.

  3. 3) Appena pronte scolare su carta assorbente e tenere da parte.

  4. 4) Fare appassire il porro a rondelle con il peperoncino a spicchi nell’olio e burro, dopo qualche minuto aggiungere i topinambur.

  5. 5) Lasciare insaporire e versare il riso.

  6. 6) Lasciare tostare per qualche minuto e versare il brodo a coprire, aggiustare di sale e portare a cottura avendo cura di mescolare ogni tanto e aggiungere il brodo ogni volta che viene assorbito dal riso.

  7. 7) Terminata la cottura, togliere dal fuoco e mantecare prima con il parmigiano grattugiato e dopo con il gorgonzola.

  8. 8) Lasciare riposare per 2 minuti, decorare con le fettine di topinambur e servire.

Conservazione

Si conserva in un contenitore coperto dalla pellicola per 1-2 giorni in frigorifero, vi consiglio di tenere da parte anche un poco di brodo per quando lo riscaldate.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.