Calamarata con calamari e polpo

La calamarata è un primo piatto a base di pesce della tradizione napoletana, questo formato di pasta prende il nome calamarata proprio perché ricorda il calamaro tagliato ad anelli, un primo gustoso e ideale per un pranzo importante.

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

Questo blog contiene link sponsorizzati di affiliazione

Leggi anche:

Gnocchi al profumo di mare

Calamarata al sugo di scorfano

200 g calamari
300 g polpo (di scoglio)
4 pomodorini datterini
1 ciuffo prezzemolo
1 spicchio aglio
1 peperoncino piccante (secco)
3 cucchiai da tavola olio extravergine d’oliva
2 pizzichi sale
250 g calamarata

Potrebbe interessare questo articolo qui

Passaggi

Pulire il polpo, togliere il becco centrale e gli occhi dopodiché sciacquare accuratamente sotto acqua corrente.

Pulire anche i calamari e togliere loro la testa, la penna trasparente interna e sciacquare bene a sacca.

Portare abbondante acqua ad ebollizione e tuffare per tre volte i tentacoli per farli arricciare e di seguito immergere tutto il polpo.

Lasciare cuocere per circa 45 minuti fino a che la carne si penetra facilmente con i rebbi di una forchetta e lasciare raffreddare nella propria acqua di cottura e non gettare quest’ultima perché servirà per cuocere la pasta.

Tagliare i calamari ad anelli e il polpo a tocchetti.

Fare rosolare l’aglio intero e schiacciato e il peperoncino a spicchi con l’olio e dopo qualche minuto unire i pomodorini tagliati a metà.

Aggiungere i calamari e il polpo al soffritto e lasciare cuocere per pochi minuti e togliere l’aglio.

Cuocere la pasta nell’acqua del polpo e mantecare con il sugo e poca acqua di cottura, cospargere con il prezzemolo tritato e servire all’istante.

Conservazione

Si consiglia di consumare appena pronto.

Seguimi sui Social

Facebook

Twitter

Pinterest

Instagram

YouTube

Se ti fa piacere vota la ricetta con le stelle e grazie della visita.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.