Arista di maiale alla pizzaiola

Questa ricetta nasce dalla tradizione tipica toscana, qui nella mia città qualche tempo fa si usava che quando avanzava delle braciole di manzo impanate e fritte, riciclarle in umido cioè alla pizzaiola, ricordo quando le preparava mia madre, erano buonissime, così oggi ho voluto ricreare questa ricetta con l’arista di maiale, il risultato è che sono davvero molto sfiziose e morbidissime, servirle è stato un vero successo.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaFrittura

Ingredienti

  • 400 gdi arista di maiale a fette sottili
  • 1uovo
  • q.b.di farina
  • q.b.di pangrattato
  • 400 gdi passata di pomodoro
  • 1 spicchiod’aglio
  • 1peperoncino secco piccante
  • q.b.di sale
  • 1 cucchiaiodi capperi
  • 80 gdi olive toscane denocciolate
  • 1 cucchiainodi origano secco
  • 4 cucchiaidi olio extravergine di oliva
  • q.b.di olio di semi di girasole per friggere

Preparazione

  1. 1) Appiattire delicatamente le fette con il batticarne.

  2. 2) Passare prima nella farina e in seguito nell’uovo sbattuto.

  3. 3) Infine passare nel pangrattato, scaldare abbondante olio di semi, friggere la carne e fare dorare ambi i lati (bastano circa 3-4 minuti per lato) e cospargere con il sale.

  4. 4) Togliere momentaneamente la carne dalla casseruola e scolare su carta assorbente.

  5. 5) Pulire la casseruola ( oppure sostituire) e fare rosolare l’aglio con il peperoncino nell’olio extravergine

  6. 6) Unire la passata di pomodoro, aggiustare con poco sale e lasciare asciugare il sugo.

  7. 7) A questo punto aggiungere le olive e i capperi, sistemare di nuovo le fette di carne e cospargere con l’origano.

  8. 8) Voltare la carne solo una volta, lasciare insaporire e servire.

Conservazione-Note

Si conservano chiuse in un contenitore per max 1 giorno in frigorifero.

Questa pagina contiene link di affiliazione.

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.