Orecchiette fatte a mano

Le orecchiette sono un tipico formato di pasta pugliese, in genere si presentano con una superficie rugosa, che serve per far aderire al meglio i condimenti alla pasta. Anche se, come sappiamo il condimento per eccellenza, per pugliesi e non, restano le cime di rapa. Una cara amica pugliese della mia mamma, nonché vicina di casa per anni, ci ha insegnato a fare le orecchiette in casa 🙂


INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 400 gr. di semola rimacinata di grano duro Molino Chiavazza
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale
PROCEDIMENTO:
Mettere su una spianatoia la farina a fontana, un pizzico di sale e versare l’acqua tiepida un po alla volta (questo passaggio è importantissimo, in quanto la farina può richiedere più o meno acqua). Lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, e soprattutto non morbido. Far riposare l’impasto per 15 minuti avvolto in un canovaccio. Successivamente togliere dal panetto un pezzo di pasta e allungarla con le mani ( non deve essere troppo sottile circa 1 cm di diametro). Procedere in questo modo con tutto il panetto. Tagliare i nostri bastoncini a pezzetti piccoli (circa 1 cm). Con l’aiuto di un coltello dalla punta arrotondata, trascinare ogni pezzetto di pasta sulla spianatoia in modo da ottenere una forma concava. Poggiarlo alla rovescia sul pollice e spingere delicatamente verso il basso, quasi a creare un cappello. Riporle su un vassoio e farle asciugare per un paio d’ore prima di cuocerle.

Precedente Merluzzo alle olive Successivo Orecchiette con cime di rapa

3 commenti su “Orecchiette fatte a mano

    • le mezze stagioni il said:

      Ecco, inizia a scrivere le cose che dobbiamo fare la prossima volta che vieni qui :D:D

I commenti sono chiusi.