Ricetta Pandoro fatto in casa con lievito naturale

Oggi finalmente mettiamo anche la ricetta del Pandoro fatto in casa con lievito naturale. Questa è la versione semplice, senza sfogliata, ma il risultato, gusto e morbidezza è sempre lo stesso!
La ricetta del Pandoro è lunga e vi impegnerà tutta la giornata, ma vi possiamo garantire, che il risultato sarà ottimo. Infatti in questo periodo di feste, mia moglie ne va ghiotta!!! Noi lo mangiamo, sempre dopo 48 ore dal raffreddamento e cospargiamo sopra, tanto zucchero a velo vanigliato!
Se invece preferite il Panettone, vi proponiamo la nostra ricetta bomba (link ricetta panettone).
Con questa ricetta, cogliamo l’occasione, per dare a tutti un felice buon Natale e anno nuovo!!! 😋🎄🎁

Iscriviti al mio canale YouTube
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione3 Ore 30 Minuti
  • Tempo di riposo7 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Strumenti

  • Alluminio
  • Gancio ad uncino
  • Planetaria
  • Stampo pandoro da 750 g

Preparazione e Ingredienti

  1. Iniziamo il nostro Pandoro, mettendo in planetaria il lievito naturale (noi abbiamo utilizzato quello belbake di lidl) e l’acqua a temperatura ambiente. Iniziamo a mescolare gli ingredienti con il gancio ad uncino e dopo circa 1 minuto, mettiamo poco per volta la farina Manitoba.

  2. Dopo circa 10 minuti, finiamo di lavorarlo con le mani.

  3. Lavorandolo con le mani, creiamo un panetto rotondo.

  4. Copriamo e mettiamo a lievitare, nel forno spento, con la luce accesa, per 2 ore. Se nella vostra cucina, fa molto freddo, mettete all’interno del forno, durante la lievitazione, anche un bicchiere d’acqua calda, per mantenere l’umidità.

  5. Adesso, passate due ore, riprendiamo la biga, mettiamo tutti gli ingredienti del 1° impasto e facciamo lavorare la planetaria, per 30/35 minuti. Se vedete che l’impasto o la macchina riscalda, fermate il tutto per 5 minuti e poi riprendete. L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo.

  6. Non appena l’impasto si incorra nel gancio, staccandosi dalle pareti, significa che è pronto!

    Portate l’impasto sul tavolo da lavoro e create un panetto rotondo.

  7. Copriamo e come prima facciamo lievitare un’altra volta, ora però, per 2 ore e mezzo.

  8. Dopo la lievitazione l’impasto sarà diventato più del doppio. Ora lo riprendiamo e mettiamo tutti gli ingredienti del 2° impasto, tranne le uova e il burro.

  9. Le uova le inseriamo poco per volta, per incorporarli bene.

  10. Dopo circa 15 minuti, incorporiamo anche il burro poco per volta.

  11. L’impasto si dovrà nuovamente incordare e formare la gabbia glutinica. Ci vorranno in totale 30/40 minuti di lavorazione.

  12. Portiamo il nostro impasto, sul tavolo da lavoro, imburriamoci le mani e con leggerezza, diamo qualche piega al pandoro e mettiamolo sullo stampo (stampo che avremo precedentemente imburrato tutto l’interno bene)

  13. Adesso, mettiamolo a lievitare per l’ultima volta, a forno spento, ma luce accesa, per 3/3,5 ore, questa volta però, non copritelo, ma mettete obbligatoriamente un bicchiere d’acqua calda all’interno del forno. Questo servirà per mantenere l’umidità e mantenere sempre umido l’impasto.

  14. Dopo la lievitazione, adesso uscitelo delicatamente, preriscaldate il forno a 160°

  15. Infornate a forno ventilato a 155°, per 45/50 minuti. Mettetelo nella parte più bassa del forno.

  16. Negli ultimi 5/10 minuti di cottura, mettete sopra il pandoro, un foglio di carta alluminio, per non farlo colorare troppo sopra.

  17. Se non siete molto convinti della cottura, basta alla fine fare la prova stecchino.

  18. Sfornate il vostro pandoro e fatelo completare raffreddare. Mentre raffredda, copritelo con un panno asciutto.

  19. Dopo che sarà completamente raffreddato, ci vorranno circa 2 ore, confezionatelo, mettendolo dentro carta per alimenti.

  20. Deve essere consumato, dopo almeno 24 ore. Così tutti i sapori e odori, saranno ancora più intensi!

  21. Ingredienti;

    Biga: 50gr farina Manitoba, 25gr+10gr acqua, 17gr lievito naturale secco

    1° impasto: 90gr farina Manitoba, 20gr zucchero, 1 uovo medio

    2°impasto: 200gr farina Manitoba, 105gr zucchero, 2 uova medie, 1 tuorlo, 120gr burro a temperatura ambiente, 10gr miele, Essenza di vaniglia, Aroma pandoro o arancio

Conservazione

Si deve consumare, se aperto entro 3/4 giorni, se chiuso, può durare fino a 15 giorni.

Consigli

– Se la temperatura del vostro impasto, si surriscalda, mettete il tutto, compreso il vaso della planetaria, in frigo, per 5 minuti e poi riprendete a lavorarlo. (Se avete un termometro per alimenti, non deve superare i 29°).

– In cottura, mettete la placca sotto lo stampo, per accentuare la doratura del pandoro.

Note

Se il pandoro fatto in casa con lievito naturale ti è piaciuto, iscriviti al canale Youtube, così potrai vedere per primo i nuovi video:

https://www.youtube.com/channel/UCOMUqrMnsqa52r6xO9jW_5A?sub_confirmation=1

Canale Instagram: 

https://www.instagram.com/mentaecannella/

Visita le altre mie ricette sul sito internet:

https://blog.giallozafferano.it/mentaecannella/

Se questa ricetta ti è piaciuta, non perderti la mia pagina Facebook:

https://www.facebook.com/mentaecannella/

Oppure seguimi su Twitter:

https://twitter.com/MentaCannella

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “Ricetta Pandoro fatto in casa con lievito naturale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.