Crea sito

Chiacchiere da Maestro Ricetta Iginio Massari

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme le Chiacchiere da Maestro, si, il grande Maestro Iginio Massari. Ricetta semplice e collaudata, con farina Forte. Tanti segreti semplici per la riuscita di questo meraviglioso fritto del periodo Carnevalesco.

  • Preparazione: 1,30 Minuti
  • Cottura: 2 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8-10
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 500 g Farina forte Manitoba (io ho usato metà 320W e metà manitoba)
  • 60 g Burro
  • 60 g Zucchero
  • 175 g Uova intere (circa 3-4)
  • 4 g Sale
  • 50 g Marsala
  • q.b. Buccia agrumi (grattugiata)
  • q.b. Olio di semi di arachide (per la frittura)

Preparazione

  1. Chiacchiere da Maestro

    Prepariamo le Chiacchiere da Maestro – Ricetta Iginio Massari, in questo periodo il web è davvero colmo di idee e ricette per i fritti di Carnevale, io adoro le chiacchiere dolci ma spesso provando le varie ricette proposte non riesco mai ad ottenere un risultato accettabile, almeno per i miei gusti..ecco le caratteristiche che secondo me dovrebbero avere questi dolci così buoni:

    • Non devono essere pesanti da digerire, quindi non devono risultare unte in nessun caso.
    • Devono rimanere croccanti e buone anche il giorno dopo, di solito con una dose ne vengono fuori tante e mangiarle anche il giorno dopo senza che si trasformino in massi o gomma è davvero un traguardo.
    • Devono prendere lo zucchero a velo senza perderlo o assorbirlo subito diventando appiccicose.

    Se anche voi come me, volete ottenere questi risultati, allora la ricetta è giusta anche per voi, senza fare prove inutili e andare così al sicuro, anche perchè ogni impasto e cottura richiede davvero tempo e un fritto lo sappiamo bene è impegnativo. Con questa ricetta non si butta via nulla…anzi vi sembreranno poche, per quanto sono buone e leggere, quasi fossero cotte al forno.

    Per prima cosa ho messo tutti gli ingredienti nella planetaria, se voi non l’avete procedete con il metodo tradizionale, (farina a fontana liquidi al centro e impastare per bene). Io in tre minuti avevo l’impasto pronto e ben sodo, ho avvolto nella pellicola trasparente e fatto riposare a temperatura ambiente per 1 ora.

    Passato il tempo di riposo, ho cominciato a stendere la pasta che è davvero elastica e si può stirare molto sottile perchè non si rompe, (chi ha la macchinetta nonna papera o la sfogliatrice utilizzi pure quella). Ho creato dei rettangoli non troppo piccoli e li ho tagliati con un tagliapasta a zig zag.

    Ho riempito una pentola capiente con circa 1 litro di olio, ho tirato fuori il mio termometro per alimenti ed ho portato l’olio a circa 175° come consigliato dal Maestro. Per avere un fritto perfetto e asciutto basta tenere la temperatura tra i 175° e i 190°. Immerso le strisce di pasta ed ho fritto per qualche minuto. Messo in una teglia grande con carta da cucina e lasciato raffreddare. Alla fine ho immerso le chiacchiere nello zucchero a velo ed ho subito assaggiato, non vi dico che bontà…

    Piene di bolle, leggere, biscottate, perfettamente equilibrate nei sapori..si sentivano tutti gli ingredienti e con mio stupore sembravano davvero cotte al forno..

    Bene non vi resta che seguire il mio esempio, provarle e fare tesoro della ricetta.

    Grazie Maestro Iginio Massari!

    Provate anche:

    Castagnole veloci dolci -15 minuti – Ricetta senza Burro

    Palle di Neve Dolci Pronte in 10 minuti

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB.

    Spero la mia ricetta vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima Melizia,

    lascio i link social dove potrete seguirmi:

    Pagina facebook Melizie in Cucina

    Canale youtube Melizie

    Melizie in Cucina Pinterest

Note

Per le Chiacchiere da Maestro vi lascio un consiglio per evitare l’odore di fritto a casa per giorni. Tagliate una fettina di mela e immergetela nell’olio caldo insieme alle chiacchiere. Cambiate la fettina se prolungate la cottura o si annerisce.

Pubblicato da melizieincucina

Ciao a tutti e benvenuti sul mio Blog, mi chiamo Melita, classe 1975 e catanese DOC. Adoro cucinare i piatti della tradizione e la fonte di ispirazione sono le donne della mia famiglia. Creo e sperimento molte ricette, provate con soddisfazione dai miei fan che adoro, e che chiedono consigli e spesso ne danno a me. Penso che l'Arte della cucina sia crescere insieme, confrontarsi e arrivare ad un risultato che possa essere d'aiuto a chi vuole realizzare un piatto unico e di sicura riuscita, per me è davvero stupendo. Tutto questo discorso ovviamente vale per chi ama cucinare per le persone che ama.. tutto il resto sono solo chiacchiere.. quindi che fate? Seguitemi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.